Maurizio Battista: grande preoccupazione per la moglie ricoverata d’urgenza a un passo dalla morte. Ecco perché!

Maurizio Battista

“Sono travolta da un intenso dolore da due giorni e ci sono così tante cose che vorrei condividere”. Comincia così il messaggio su Instagram della moglie di Maurizio Battista, in cui racconta la sua lotta con problemi di salute che sta affrontando.

“Ancora mi trovo sotto shock e confusione. Oggi viviamo in un’epoca in cui i social media dominano e l’apparenza di perfezione e le prestazioni ad ogni costo sono sovrane. In questa società, la tenerezza e la sincerità sono veri atti rivoluzionari. Non siamo più autorizzati a mostrare le nostre debolezze e vergognarsi di farlo è diventato comune. Senza giri di parole, sono ancora incredibilmente viva solo grazie a un miracolo.”

Il problema di salute della moglie di Maurizio Battista

La donna di 36 anni, mamma di Anna, una bimba di sette anni concepita insieme al noto comico romano, ha creato scalpore quando ha pubblicato la sua cartella clinica. Ha preso questa decisione per spiegare al mondo ciò che le è capitato. Un’embolia polmonare causata da una trombosi venosa ha messo a rischio la sua vita, a causa di un piccolo trombo che si è insediato nell’arteria. Risolvere questo problema è stato un’impresa imponente.

Questa situazione l’ha portata a riflettere sul sottile confine tra sfortuna e fortuna, una linea che non riesce a comprendere né a tracciare con precisione. Tra un turbine di dubbi ed emozioni, ha oscillato tra pensieri di gratitudine per essere riuscita a fare controlli di routine e salvarsi, e domande tormentanti come: “Perché proprio a me? Non bevo né mi concedo stravizi, quindi come è possibile?”. Tuttavia, alla fine ha capito che non ha senso distruggersi con tali domande. Quando qualcosa accade, bisogna concentrarsi sul futuro e su come affrontare le conseguenze.

Per fortuna è fuori pericolo

Sono stati angoscianti momenti di paura, sia per lei che per i suoi cari più stretti, incluso suo marito e sua figlia. “Voglio esprimere la mia gratitudine a tutti i miei amici, conoscenti e parenti. Mi scuso se non riesco a rispondere alle vostre chiamate e messaggi. Vi prego di capire che in questo momento sto dedicando ogni energia a mia figlia. Vi tengo nel cuore”, conclude. “Speriamo di potervi raccontare presto tutto ciò che è successo”.

“Inoltre, vorrei chiedere ai miei amici di evitare di compatirmi (già mi preoccupo abbastanza da sola), di non farmi domande come ‘Come affronterai la situazione? Cosa farai?’. Vi prego, evitate queste domande. Fate poche domande a Maurizio, che sta cercando di occuparsi di molte cose per nostro conto. E soprattutto, per quanto riguarda Anna, è importante che la sua vita prosegua normalmente, compreso lo spettacolo di suo padre, che lei ama così tanto”.