Caivano, nella notte, si sentono 19 colpi di pistola. Don Patriciello: “Qui è il terrore.”

Don Patriciello

Parla il parroco Don Patriciello, denunciando le minacce.

Una sfida audace alle istituzioni: Caivano, nel cuore del Parco Verde, è teatro per la terza volta in pochi giorni di un attacco criminale orchestrato.

Le armi automatiche, forse mitra e pistole, hanno squarciato l’aria notturna con una ‘stesa’ di almeno 19 colpi, provenienti da due diversi calibri e, quindi, da due armi differenti.

Incredibilmente, non si segnalano danni o feriti in questa audace dimostrazione di forza. Questo episodio si colloca all’indomani della visita di Giorgia Meloni e dell’approvazione del decreto anti-baby gang, come se fosse una risposta provocatoria dei clan.

L’inquietante appello di Don Patriciello contro la criminalità organizzata

Il coraggioso parroco anticamorra Don Maurizio Patriciello ha lanciato un messaggio d’allarme sui social, mettendo in luce la terribile realtà del “Parco Verde” a Caivano.

Ha scritto: “Una notte insonne, una notte da incubi. Gli uomini armati di mitra sono scappati, ma torneranno. Questo è certo. Nessuno sa quando, ma la minaccia persiste, e nel frattempo, la comunità vive nel terrore. Il mio abbraccio va a tutti: bambini e anziani, giovani e malati. Un abbraccio caloroso va agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine, che affrontano il pericolo con coraggio. Questi attacchi spaventosi possono colpire chiunque, ed è giunto il momento che coloro che hanno criticato le forze dell’ordine e il governo riflettano e si uniscano a noi, venendo a vivere con i propri figli nel ‘Parco Verde’ di Caivano. Coraggio, fratelli e sorelle onesti del Parco Verde, il Signore è con noi. Nonostante la stanchezza e l’esaurimento, dobbiamo trovare la forza di continuare. Signore, concedici la forza di perseverare, di non cedere alla paura paralizzante e di accrescere la speranza. Resta con noi, Signore, resta con noi.” Queste sono le parole recentemente condivise sulla pagina Facebook di Don Maurizio Patriciello, il coraggioso parroco di Caivano che sta lottando contro la criminalità organizzata.

31 agosto: la visita di Giorgia Meloni

Il 31 agosto scorso, la premier Giorgia Meloni si era recata a Caivano, dove aveva avuto un incontro significativo con Don Patriciello. Questa visita era stata preceduta da uno sconvolgente caso di stupro di gruppo nei confronti di due giovani ragazze, un evento che aveva scosso l’indignazione a livello nazionale. Di conseguenza, è stato varato un decreto, oggi noto come il ‘Decreto Caivano’, contenente una serie di misure mirate a contrastare la criminalità.

Appena sei giorni fa, un’imponente operazione delle forze dell’ordine ha preso di mira il Parco Verde, coinvolgendo oltre 400 agenti, tra cui reparti specializzati della polizia. Durante questa operazione, sono stati sequestrati ingenti denari provenienti da attività illecite, un pericoloso ordigno esplosivo improvvisato e ben 150 proiettili, tra cui anche munizioni da guerra adatte ai fucili mitragliatori Ak47.

L’impegno delle forze dell’ordine nel territorio è stato costante, con l’ultimo controllo avvenuto proprio la sera scorsa. Caivano sta lottando strenuamente per affrontare il flagello della criminalità organizzata, e questi eventi recenti rappresentano una parte importante della battaglia in corso.