Crea sito

NAPOLI. LOTTA ALL’ABUSIVISMO NELLA STAZIONE DI NAPOLI CENTRALE

(Caserta24ore) NAPOLI Nell’ambito delle attività investigative svolte dal Compartimento Polizia Ferroviaria Campania, l’attenzione della squadra info-amministrativa compartimentale si è concentrata sul fenomeno dei tassisti abusivi operanti all’esterno della Stazione F.S. di Napoli Centrale. Spesso tali tassisti adescano i propri clienti all’interno della stazione proponendogli tariffe nemmeno poi tanto “scontate” e convenienti.
In particolare ieri, un tassista abusivo napoletano di anni 55, che ha reagito al controllo inveendo contro i poliziotti intervenuti, è stato denunciato all’A.G. per il reato di oltraggio a P.U. Inoltre nei suoi confronti è stato formalizzato l’ordine di allontanamento dalla Stazione F.S. di Napoli Centrale e pertinenze (DACUR) ed è stato sanzionato ai sensi del Regolamento di Polizia Ferroviaria perché presente in stazione sprovvisto di biglietto e senza giustificato motivo. Un altro tassista abusivo, napoletano di anni 52, veniva sorpreso all’interno della stazione mentre offriva il suo “servizio” a due turisti russi, chiedendo la somma di euro 50,00 per portarli all’aereoporto. Sorpreso dai poliziotti, gli venivano elevati verbali di violazioni al C.d.S. per aver adibito a servizio taxi la propria autovettura sprovvisto di licenza, perché sprovvisto di assicurazione e per mancanza dei documenti di circolazione. La vettura utilizzata è stata sottoposta a sequestro amministrativo e alla confisca. Lo stesso veniva inoltre denunciato per violazione del foglio di via obbligatorio dal comune di Napoli. Inoltre, sempre nell’ambito del contrasto al fenomeno dell’abusivismo, veniva operato un sequestro amministrativo nei confronti di un napoletano di anni 42, sorpreso a vendere abusivamente accendini all’interno della stazione.