Crea sito

Napoli. A 24 ore dal flash mob nuova aggressione al Cardarelli.

(Caserta24ore) NAPOLI Pene dure, senza sconti, l’unica soluzione immediata contro la violenza in corsia
“Al Cardarelli, dove ieri s’è tenuto il flash mob del personale sanitario per sensibilizzare opinione pubblica e Istituzioni sulla violenza contro medici e infermieri, c’è stata la quarantesima aggressione del 2018”.
A darne notizia il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, raccontando che “così come denunciato da Nessuno tocchi Ippocrate una dottoressa è stata aggredita nel reparto di chirurgia plastica dell’ospedale della zona collinare” “Stando alle prime ricostruzioni, la dottoressa stava prestando una consulenza a un paziente proveniente da un altro reparto quando, all’improvviso, l’uomo ha aggredito verbalmente la specialista” ha continuato Borrelli aggiungendo che “in difesa della dottoressa è intervenuto un infermiere che, nella colluttazione, ha subito alcuni schiaffi ed è stato costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dello stesso ospedale”. “Quest’ennesimo episodio dimostra che a scatenare la rabbia e la violenza non sono i ritardi nei soccorsi visto che oggi l’aggressore stava facendo una semplice consulenza” ha spiegato Borrelli per il quale “oltre a potenziare le risorse umane e materiali, per migliorare ulteriormente il servizio di assistenza sanitaria in Campania, per contrastare le violenze servono pene durissime, senza alcuno sconto”.