Crea sito

M5S. DESTRA E SINISTRA COMPLICI DEL MAXI DEBITO IN REGIONE CAMPANIA

“La nostra è un’operazione verità, ma è anche un’operazione di responsabilità. Se un Comune genera debiti, se una Regione genera debiti, se un Governo genera debiti e crea disavanzo, i cittadini dell’intero paese saranno costretti a vivere indebitati. A parlare è il Consigliere regionale del Movimento 5 stelle Tommaso Malerba. E anche la stessa azione politica sarà un’azione monca, con istituzioni che saranno incapaci di esercitare funzioni o di elargire servizi. Io non sono appassionato dell’aspetto formale, ma devo ricordare con quale serietà e con quanto impegno partecipi puntualmente alle sedute della Commissione bilancio, provando a dare il mio contributo anche dai banchi dell’opposizione. Comprendiamo che abbiamo delle scadenze tecnico contabili che ci impongono di ripianare questo disavanzo,- continua Malerba- ma non possiamo non ricordare che questa commissione bilancio è puntualmente in ritardo ed è altrettanto puntualmente alla ricerca della maggioranza perduta. Non possiamo non ricordare che questa commissione era legata ad una pec, che certificasse, alla luce del nuovo statuto, che la procedura d’urgenza era applicabile. Questo dimostra con quale approccio ci poniamo di fronte ai problemi enormi in questa regione. Per questo mi auspico un’operazione verità”.

Quanto all’ammontare del debito, ho la fortuna di non potermene fare carico né politicamente né finanziariamente. Devo solo constatare la sensazione di assistere a un rimpiattino: il centrosinistra che eredita debiti del centrodestra, il centrodestra che eredita debiti dal centrosinistra e così via. Ma la verità è che in questi dieci anni il bilancio lo avete gestito tutti quanti voi presenti in quest’aula. E’ troppo comodo, oggi, nascondersi dietro vincoli di finanza pubblica, dietro la necessità di ripianare il debito a tutti i costi. A me piacerebbe andare in rottura, così da svelare le responsabilità. Così che la gente, a cui saranno tagliati servizi e a cui sarà chiesto di affrontare nuovi sacrifici e per chissà quanti anni, potrà capire in capo a chi stanno le responsabilità dei loro sacrifici e di servizi carenti. Noi abbiamo la libertà di poterlo dire. E’ un affare vostro, di chi c’era prima, di chi c’è oggi. E’ troppo comodo scaricare il debito”-conclude Malerba-.