Crea sito

Storie di (stra)ordinaria accoglienza nel Messaggero dei Ragazzi di novembre

MeRa-cop-11-2015Piccoli migranti in copertina nel MeRa di novembre. A loro è dedicato anche l’ampio dossier “Storie di (stra)ordinaria accoglienza” curato da Lichena Bertinato. Il servizio racconta l’emergenza migranti attraverso le storie di tante persone comuni che, nel nome dell’accoglienza e della solidarietà, hanno deciso di aiutare chi fugge da guerre, persecuzioni e fame. Dai volontari di “Food no bombs” che a Budapest hanno dato pasti caldi ai siriani dei campi profughi, ai cittadini austriaci che hanno offerto passaggi in auto ai migranti che cercavano di raggiungere a piedi l’Austria dall’Ungheria, dagli “angeli” della stazione di Monaco di Baviera, che hanno distribuito ai profughi acqua, cibo e vestiti, fino alle esperienze nate sul web in tutta Europa. E questo mentre la politica europea, e non solo, si spacca sulla gestione dei profughi, con paesi che accolgono e altri che costruiscono muri. Il mensile dei frati del Santo di Padova propone anche un originale “decalogo dell’accoglienza” che si apre con «Non avrai altro “io” al di fuori del “tu”».

Non è distante dal precedente il tema affrontato nell’inchiesta sulla cura del creato, la nostra “casa comune”, per dirla con le parole dell’enciclica “ecologica” di papa Francesco. Come scrive fra Simplicio nell’editoriale, «non possiamo fare a meno della creazione! Dobbiamo essere consapevoli che è un dono di Dio per tutti di cui siamo responsabili, e che non possiamo sprecare!». L’inchiesta “Laudato si’, mi Signore! E perché mai?!” a firma del direttore editoriale del «Messaggero», fra Fabio Scarsato, pubblica le interviste realizzate nel laboratorio di giornalismo per ragazzi organizzato dal MeRa al Festival Francescano di Bologna a fine settembre. I giovani lettori del MeRa, reporter per un giorno, hanno chiesto a passanti e visitatori del festival cosa fanno o cosa suggeriscono di fare per salvaguardare il nostro pianeta.
Anche il test “Ti prendi cura del creato?” aiuta a riflettere su come prendersi cura del creato. Giulia Baiocchi propone una serie di domande per capire come aiutare a salvare la nostra meravigliosa terra, abbandonando remore e paure, come quella di non poter far nulla con le nostre piccole azioni quotidiane.
Creazione protagonista inoltre in “Siete tutti poeti con l’haiku” che presenta le poesie del contest lanciato dal MeRa ad agosto. Molti giovani lettori hanno risposto all’invito, liberando la fantasia in questi brevi componimenti della tradizione giapponese di sole diciassette sillabe.
Continua infine il fumetto a puntate “Il saio del Santo” di Maurilio Tavormina su san Francesco. Nel MeRa, come di consueto, trovano spazi anche altri fumetti. In questo numero le strisce di “Lilo” di Davide “Charlie” Ceccon, “Mago Oreste” (testi di Marco Vignati e disegni di Lucia Balletti), “Suor Oliva” (disegni di Roberto Lauciello e sceneggiatura di Cosetta Zanotti), “Billy il bugiardo” (disegni di Davide Perconti e testi di Rudy Salvagnini).