Crea sito

Caserta. Un anno fa il Papa Fancesco veniva in città

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
(Gianluca Parisi). Ventidue anni dopo torna un Papa in “Terra di Lavoro” tristemente ribattezzata “Terra dei fuochi”, “Terra di Camorra” o semplicemente terra dove lo Stato per troppi anni ha latitato. Ma si tratta sempre di una terra viva che non si arrende che spera come spesso dice il Papa: “Non lasciatevi rubare la speranza”.
“Gesù si rivolge ai suoi discepoli con parole semplici” così ha iniziato e così è stata tutta l’omelia di Papa Francesco.
Si è soffermato sulla questione ambientale, sul rispetto dell’ambiente e della natura. Pur non pronunciando mai la parola Camorra (no a corruzione e all’illegalità), ha detto rivolgendosi al popolo campano: “So che soffrite per queste cose” e ha invitato tutti a tenere lo stile di vita insegnato dal Vangelo che rispetti il creato.
Un pensiero ai poveri, agli immigrati, agli esclusi prima di parlare della Santa Patrona di Caserta la nonna di Gesù: Sant’Anna. CLICCA QUI PER l’OMELIA COMPLETA.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA