Crea sito

RIPRENDE IL CAMPIONATO DI A2, LA GENESIS MOBILE ATELLANA IMPEGNATA CON LA LAZIO. MOZZILLO: «SUBITO UNA VITTORIA»

(Caserta24ore) Finalmente si gioca. Dopo una pausa lunghissima di oltre un mese, riprende il campionato di A2 di pallamano. La Genesis Mobile Atellana ritorna sul parquet del Palatterieri per affrontare, sabato 27 gennaio, la Lazio. È la prima giornata di ritorno, dopo che il girone di andata si era chiuso lo scorso 16 dicembre con una sconfitta interna per la squadra di mister Toscano, subita ad opera della Proger Teramo. Ora si torna a far sul serio, con i giallorossi attaccati a quel quarto posto in classifica che vuol dire, allo stesso tempo, salvezza e play-off. Tutto il roster atellano è consapevole dell’importanza di iniziare al meglio la seconda parte della stagione. Portavoce di questo intento è il giocatore più esperto della Genesis Mobile Atellana, Franco Mozzillo. «In questo lungo stop al campionato, – esordisce Mozzillo – come capitano ho sentito l’obbligo di spronare i tanti giovani che abbiamo in squadra a non abbassare la concentrazione durante gli allenamenti. È stato un periodo in cui non abbiamo lasciato nulla al caso. Abbiamo sempre lavorato come se il sabato seguente ci fosse stato il match. Soprattutto quest’ultima settimana è stata di un lavoro inteso che ci ha fatto entrare nel clima partita. Credo che i ragazzi abbiano compreso l’importanza di questo momento. L’ho notato negli incontri che hanno disputato nelle rispettive categorie del settore giovanile. Le formazioni under 15, 17 e 19 hanno sempre vinto, nella maggior parte dei casi con un largo punteggio, ma anche soffrendo, come nell’ultima gara dell’under 19 a Benevento. È un buon segno saper reagire alle difficoltà della partita. Non dobbiamo credere che la Lazio venga qui a fare da agnello sacrificale. È una buona squadra, che abbiamo battuto all’andata, ma proprio per questo verrà al Palalettieri con l’intento di prendersi la rivincita. Anche perché, con una vittoria, loro tornerebbero in corsa per il quarto posto. Spero che la lunga pausa non abbia affievolito la passione del pubblico. È importante avere gli spalti pieni. Faccio un appello ai tifosi di essere presenti sabato al Palalettieri. Lo spettacolo della pallamano non è solo quello sportivo. Ci sono anche le cheerleaders, che ormai fanno parte della squadra. Sono diventate un supporto prezioso e apprezzato». Appuntamento, quindi, sabato 27 gennaio al Palalettieri di Orta di Atella a partire dalle ore 18.00.