Crea sito

Napoli: incendio in abitazione, due poliziotti salvano la vita ad una anziana

Nel corso della serata del 25 agosto divampava un incendio all’interno di una abitazione del centro storico cittadino, due poliziotti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, notata la fuoriuscita di fumo dall’appartamento , si portavano nel palazzo e dopo aver sfondato la porta di accesso traevano in salvo una anziana donna svenuta riuscendo anche a spegnere l’incendio che stava interessando i locali.
Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Regionale del Sindacato di Polizia Coisp, intervenuto sulla vicenda, ha dichiarato: “ Esprimo a nome mio e dell’ organizzazione sindacale che rappresento i più vivi ringraziamenti ai due colleghi delle volanti della Questura di Napoli, che tra l’altro ho l’onore di conoscere personalmente, i quali con altissimo senso del dovere, massima professionalità e sprezzo del pericolo sono riusciti a salvare una anziana donna , che a seguito dell’incendio divampato nella sua abitazione, aveva perso i sensi, ed a mettere poi in sicurezza i luoghi. Abbiamo ancora avanti agli occhi – prosegue Raimondi – le immagini dei soccorsi nelle zone colpite dal violento terremoto che ha interessato il centro Italia; immagini di poliziotti, carabinieri, vigili del fuoco, forestali e volontari con le divise sporche di polvere, facce stremate dalla fatica, ma con in braccio vite umane strappate ad una terribile morte; l’intervento dei due colleghi di Napoli non fa altro che aggiungersi alla lunghissima lista di interventi grazie ai quali salviamo persone. Non ci stancheremo mai di chiedere al Governo– conclude Raimondi – di avere rispetto per le donne e gli uomini della Polizia di Stato e del Comparto sicurezza intero, dimostrandolo però con fatti e non solo a parole!”

Anche Giulio Catuogno, Segretario Generale Provinciale del Coisp, ha dichiarato: “ L’episodio ultimo è solo l’ennesimo esempio di quanto i poliziotti abbiano a cuore l’incolumità delle persone, fino a porre a repentaglio la propria vita. Posso dire solo grazie ai due colleghi ed a tutti quelli che in queste ore stanno operando nelle zone terremotate; sono orgoglioso di vestire la loro stessa divisa. Il questore di Napoli, Guido Marino, saprà sicuramente gratificare i suoi uomini.”