Crea sito

NAPOLI Action day della Polizia contro i parcheggiatori abusivi

(Caserta24ore) NAPOLI I dati dell’operazione confermano che non sono ‘brave persone’. Azione straordinaria a Fuorigrotta dove la riapertura dell’Edenlandia richiama altre decine di parcheggiatori. Superate le 6.000 firme per chiedere una legge che preveda l’arresto “Dopo i tanti interventi della Polizia municipale, ora arrivano anche gli Action day della Questura che, evidentemente, ha deciso di lottare, concretamente e con decisione, i parcheggiatori abusivi che hanno occupato diverse zone della città con atteggiamenti che fanno pensare a collegamenti con i clan”.
Lo ha detto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che, da tempo, sta portando avanti una battaglia contro i parcheggiatori abusivi che lo ha portato anche a toni accesi nei confronti del Questore al quale, da tempo, chiede una maggiore attenzione contro questo fenomeno che costringe automobilisti e motociclisti a pagare fino a 15 euro per poter parcheggiare. “L’operazione portata avanti nel corso del fine settimana ha evidenziato anche che sulle 1.300 persone controllate, 486 avevano precedenti e questo conferma che la litania di quelli che dicono che sono brave persone che vogliono portare qualcosa di soldi a casa non ha alcun fondamento perché, in molti casi, siamo di fronte a pregiudicati, spesso legati anche ai clan che svolgono per vivere attività criminali” ha aggiunto Borrelli per il quale “è importante che l’Action day dello scorso fine settimana non sia un’azione sporadica, ma sia solo la prima di una lunga serie che affronti, finalmente, con la necessaria attenzione questa piaga che affligge Napoli e molti comuni della provincia dove vanno estesi i controlli”.

“In questi giorni in cui riapre l’Edenlandia, è necessario intensificare i controlli nella zona di Fuorigrotta per evitare che altri parcheggiatori, approfittando dell’aumento di afflusso in quella zona, prendano possesso dell’area” ha concluso Borrelli che, con il consigliere comunale del Sole che ride, Marco Gaudini, e il conduttore radiofonico Gianni Simioli ha realizzato la pagina fb ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’ con la quale la petizione per chiedere che venga modificata la legge affinché i parcheggiatori abusivi in caso di reiterazione del reato conclamato dalle forze dell’ordine vengano arrestati e ci sia l’inasprimento dei controlli e delle sanzioni amministrative ha già superato le 6.000 firme sia su change org che sui banchetti per strada”.