Crea sito

Caserta. La sinistra interna al Partito Democratico si organizza.

(Caserta24ore) CASERTA Si organizza la sinistra interna al Partito Democratico di Terra di Lavoro. E’ stata inaugurata oggi pomeriggio la sede dell’Area Riformista Campania Coordinamento di Caserta, in Via Ferrarecce Parco Letizia. Tanti i militanti del Pd intervenuti provenienti da tutta la provincia. Erano presenti, tra gli altri, il deputato ex capogruppo alla Camera Roberto Speranza, l’europarlamentare Massimo Paolucci, il sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Del Basso De Caro. A coordinare l’inziativa politica l’ex segretario provinciale dl Pd Dario Abbate mentre ha introdotto i lavori Alessandro Tartaglione, ex assessore al Comune di Marcianise e membro dell’assemblea provinciale del Pd casertano. “C’è bisogno della sinistra nel Partito Democratico perché è necessario catalizzare il dibattito politico interno al partito sui temi del lavoro e, soprattutto, sulla irrisolta Questione del Mezzogiorno che non trova più spazio nelle priorità del Governo”. Ha esordito così Tartaglione nella sua relazione. “Nei prossimi mesi produrremo una serie di iniziative, in tutto il territorio provinciale, sui temi dello sviluppo del meridione, del risanamento ambientale e sul delicato tema delle legalità. Questo è il partito che abbiamo contribuito a costituire e a far crescere e non lo abbandoneremo perché è la nostra casa. Abbiamo fatto un buon lavoro alle scorse elezioni regionali portando a votare migliaia di nostri elettori che non avevano intenzione di rinnovarci la fiducia, ma c’è ancora tanto da fare per dare speranza e voce a quelle fasce sociali che non hanno più punti di riferimento nella politica” – ha concluso Alessandro Tartaglione.

“Plaudo all’iniziativa dei compagni e amici casertani e mi rendo disponibile sin da ora a fare un cammino con voi nel territorio casertano affinché i temi a noi cari divengano di nuovo patrimonio del partito”. Così il deputato Roberto Speranza ha spiegato nel suo intervento. “Dobbiamo avere il coraggio di dire che nell’ultimo anno il Pd ha commesso errori evidenti sulla riforma della scuola e sulla legge elettorale” – ha continuato Speranza. “Così come dobbiamo dire con forza che l’idea di un patto con Verdini è un vero e proprio film dell’orrore. Renzi nelle prossime ore dovrà chiarire questo, non abbiamo bisogno di patti con gli amici di Cosentino. Non dobbiamo alimentare un nuovo trasformismo”. L’europarlamentare Massimo Paolucci ha parlato di un rinnovato attivismo dell’Area dei Riformisti affinché “questa sede divenga un luogo di discussione in cui militanti e amministratori facciano fronte comune e diventino ossatura vera del Pd”. Ha poi aggiunto: “Parlamento Europeo, Regione e Sindaci lavorino insieme e facciano pressione perché la Campania si doti di un piano operativo regionale senza il quale non è possibile spendere i fondi europei, imprimendo un’accelerazione perché si sono già persi sei mesi e la nostra è la sola regione del Sud a non essersi ancora dotata di questo strumento”.Nelle sue conclusioni il sottosegretario Del Basso De Caro si è reso disponibile a girare per i territori al fine di approfondire i temi relativi al rilancio delle infrastrutture, alla logistica ed ai trasporti. “Porterò il ministro Delrio anche in Provincia di Caserta perché sono tanti i temi sui quali bisognerà attirare l’attenzione del Governo che riguardano questo territorio”. Tra il pubblico erano presenti l’ex sottosegretario Gaetano Pascarella, il segretario generale della Cgil di Caserta Camilla Bernabei, il segretario provinciale del Pd Raffaele Vitale, il consigliere comunale di Caserta Enrico Tresca, e consiglieri comunali, sindaci e assessori di molti comuni della Provincia di Caserta.