Crea sito

Mario Adinolfi (Popolo della Famiglia) Daremo 1000 euro alle mamme che sceglieranno i figli

(Caserta24ore) CASERTA Riportiamo il testo dell’intervista radiofonica rilasciata da Mario Adinolfi referente del Popolo dlla Famiglia al giornalista Luchetto Casciani. “la Famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio definita così dalla Costituzione, da Pertini, da Togliatti, non dai credenti. La vita non è negoziabile ma è stata definita dal Giuramento di Ippocrate: il medico non può dare medicamenti per abortire e per uccidere. Dal Codice di Hammurabi alla Costituzione Repubblicana Itaiana il matrimonio è un istituto che riguarda l’uomo e la donna perchè potenzialmente aperto alla procreazione e garantisce la continuità della specie. Se bastasse volersi bene allora potrebbero “sposarsi” anche tre maschi e tre femmine insieme e definire la genitorialità dal notaio, anche 4 o 5 genitori come avviene in Olanda ma questa è una menzogna: nasciamo tutti da un uomo e da una donna e vince ciò che è evidente e naturale. Non sono i genitori ad avere il diritto al figlio ma il bambino ha il diritto ad essere amato perchè nato, come tutti, da un padre e una madre. Nel corpo della donna c’è la scintilla di Dio e la dignità umana; il corpo non è negoziabile, non può essere mercificato con 50 Euro per strada o 10.000 euro per affittare l’utero. Se raggiingiamo la soglia del 3% faremo un decreto legge per Reddito di maternità di 1000 Euro al mese per le mamme che non lavoreranno per dedicarsi alla famiglia, durante il primo Consiglio dei Ministri come condizione indispensabile per formare la maggioranza. La giovane coppia, così, sarà incoraggiata ad avere più figli e ciò aiuterà a risolvere il grave tasso di denatalità: quello dell’Italia, infatti, è il più basso tasso di natalità in Europa. Con il 3% delle adesioni entremo in parlamento con decine di parlamentari. E se il Partito della Famiglia entra in Parlamento anche con il 3%, saranno condizioni per un’eventuale maggioranza con il Centro Destra: riconoscere il Reddito di maternità e la progressiva eliminazione della Legge Cirinnà, del Biotestamento e di tutto ciò che non è negoziabile, come l’attacco alla vita umana.