Crea sito

Caserta. Nella “canonica” il rapporto tra cristianesimo e paganesimo nella Roma di Seneca

(Caserta24ore) CASERTA- La professoressa Renata Montanari, scrittrice, saggista e conferenziera di grande fascino, ritorna alla “Canonica” – piazza Ruggiero – giovedì 1 marzo, alle ore 17:00, con una conferenza dal titolo “Il rapporto tra Cristianesimo e paganesimo a Roma attraverso l’opera di Seneca”. Coordina Anna Giordano, segue dibattito. L’opera di Seneca, filosofo al quale era stata affidata l’educazione del giovane Nerone, consente di mettere a fuoco i fondamenti dello stoicismo, di cui egli era il maggiore esponente a Roma, e di rilevare quanto essi siano in sintonia con molti principi del Cristianesimo, che proprio in quegli anni iniziava a diffondersi nell’Urbe. Tale sintonia risultò così evidente che molti ritennero che Seneca avesse avuto modo di incontrare S. Paolo e ne fosse rimasto influenzato, anche sulla base di un epistolario, ritenuto apocrifo dai più, che avrebbe reso testimonianza di tale conoscenza personale. La relatrice, Renata Montanari, dopo aver delineato uno spaccato della vita politica e culturale a Roma in età giulio-claudia, proporrà la lettura di passi scelti da cui poter procedere al confronto tra Cristianesimo e stoicismo, per poi fornire la sua risposta alla questione del rapporto tra Seneca e S. Paolo sulla base di dati oggettivi analizzati criticamente.