Crea sito

Generazione Voglio Vivere lancia un appello per la vita

(Caserta24ore) Recentemente l’Associazione Luca Coscioni ha consegnato al Presidente della Camera 130mila firme a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare per la legalizzazione dell’eutanasia lanciata 5 anni fa. All’interno di questa proposta di legge l’obiezione di coscienza del medico viene praticamente abolita. Leggiamo infatti all’Art. 2 della medesima quanto segue:
“Il personale medico e sanitario che non rispetti la volontà manifestata dai soggetti e nei modi indicati nell’articolo precedente è tenuto, in aggiunta ad ogni altra conseguenza penale o civile ravvisabile nei fatti, al risarcimento del danno, morale e materiale, provocato dal suo comportamento”.Già le Disposizioni Anticipate di Trattamento limitano l’autonomia decisionale del medico laddove recitano che in caso “di conflitto tra il fiduciario e il medico, la decisione è rimessa al giudice tutelare” (Legge 219 del 2017).
Il passo successivo sarà dunque la sottomissione a forza dei medici che ancora hanno un’etica non allineata con quella laicista.
Opinione diffusa è che l’attuale Governo non discuterà mai una simile proposta di legge, ma già c’è chi, tra i 5 Stelle, ha chiesto che l’Aula se ne occupi…