Crea sito

Agorà dell’acqua, comitati e sindaci a confronto

NOCERA INFERIORE Appuntamento simbolico su una delle sorgenti del fiume Sarno con l’Agorà dell’acqua, promossa dalla Rete dei comitati per l’acqua pubblica. L’incontro si terrà sabato 30 settembre alle ore 10 a Nocera Inferiore presso l’azienda agricola Poggio Fecondo in via Fiano. Un confronto aperto a tutti, cittadini, attivisti dei comitati civici, sindaci e amministratori locali, ma anche un necessario momento di formazione e informazione per condividere esperienze, costruire strumenti collettivi e tracciare un cammino comune.
“Continuiamo ostinatamente il nostro impegno per la ripubblicizzazione del servizio idrico – sottolineano gli organizzatori – a partire dalla liquidazione della sciagurata gestione Gori SpA e dall’affermazione del diritto all’acqua in tutta la regione, costruendo nuovi legami e relazioni sui territori, promuovendo la conoscenza diffusa delle questioni, studiando e progettando modelli alternativi, ponendo le basi per un modello che superi definitivamente la fallimentare stagione delle privatizzazioni a spese dei cittadini”. Programma della giornata:

ore 10 Colazione sociale e accoglienza partecipanti
ore 10.30 Assemblea generale “Acqua pubblica: stato dell’arte” con la partecipazione di attivisti e amministratori del territorio
ore 13 Pausa pranzo
ore 14 Acqua bene comune: percorsi formativi sui processi in atto
Intervengono, tra gli altri: Luciano D’Antonio (USB Publiacqua Firenze), Maurizio Montalto (Rete a difesa sorgenti idriche Sud Italia), Giovanni Fortunato, sindaco di Santa Marina (SA)
– Situazione locale nel distretto Sarnese Vesuviano / gestione Gori; approfondimento su Ente Idrico Campano e legge regionale 15/2015
– Dai referendum traditi alla legge nazionale mai approvata, cosa si muove e che fare in Italia?
– Processi di rimunicipalizzazione del servizio idrico
– Nuovi strumenti di colonizzazione dei territori: il progetto del gestore unico nel Mezzogiorno
ore 16 Conclusione lavori e visita alla vicina sorgente di Rio Santa Marina presso Masseria Pigliuocco, Sarno