Crea sito

Teano – Sparanise. Cento alunni del Foscolo all’expo di Milano

(Caserta24ore) TEANO – SPARANISE. Cento ragazzi dell’ISISS “Foscolo” di Teano e del “Galilei” di Sparanise, sono partiti per Milano, destinazione EXPO. Le classi terze e le classi quarte dei vari indirizzi liceali e tecnici della scuola visiteranno tutti i padiglioni della Fiera grazie all’esperta guida di diversi docenti
della scuola, i professori Umberto Polizzi, Giancarlo Conte e le prof.sse Giuseppina Compagnone e Giuseppina Faella. La visita guidata, preparata con un interessante laboratorio sull’alimentazione tenuto lo scorso anno scolastico, prevede la permanenza nel capoluogo lombardo fino al 30 settembre prossimo. Il viaggio di istruzione prevede la visita all’expo per l‘intera giornata e lo studio dei diversi settori alimentari in esposizione; un giro del mondo emozionate e pieno di sorprese. “Ogni Padiglione – ha spiegato il preside Paolo Mesolella – è un viaggio nella cultura, nei profumi, nei colori e nelle tradizioni di un popolo. I diversi Paesi vi hanno organizzato attrazioni, spettacoli per un’esperienza entusiasmante. Tra i tanti padiglioni in esposizione non possiamo non vedere quelli dell’Austria riproduce il microclima di un bosco austriaco, quello dell’Azerbaigian il cui percorso si snoda attraverso tre sfere di vetro su più livelli che rappresentano tre diverse biosfere, della Bielorussia il cui simbolo è la ruota della vita, una sorta di mulino ad acqua. Il Padiglione del Messico ha la forma di una pannocchia, che si può percorrere attraverso rampe elicoidali fiancheggiate da un corso d’acqua. Nel padiglione dell’Olanda i visitatori arrivano a un giardino magico. Dal suo centro si sviluppa uno stretto e tortuoso sentiero intervallato da alberi di mele Il Padiglione degli Stati Uniti invece si ispira a un tradizionale granaio americano e si sviluppa come una struttura aperta su più piani. Infine l’Italia il cui padiglione è costituito da nove punti di attrazione. In uno di questi, Palazzo Italia, è collocata un mappa dell’Europa nella quale manca l’immagine dell’Italia. Una voce, anticipata da una sirena, si chiede come sarebbe il mondo se non ci fosse stato il nostro Paese, mentre vengono proiettate le principali bellezze artistiche, culturali, gastronomiche, le scoperte geografiche e le opere dell’ingegno collegate ai nostri connazionali.