Crea sito

Lettera del vice- ministro Mario Tassoni al direttore del Giornale in difesa di Aldo Moro

(IlMezzogiorno) Gentile Direttore Vi rimetto la lettera che ho inviato al direttore de “Il Giornale” in seguito all’articolo di Paolo Guzzanti apparso lunedì 21 agosto nel quale, con teoremi e falsi, criminalizza Aldo Moro e i governi che si sono succeduti nella prima fase della repubblica. Duole che Il Giornale, non ha ancora pubblicato la mia nota. Mario Tassone. ” Gentile direttore, leggo su Il Giornale a firma di Paolo Guzzanti, personaggio famosissimo per i suoi multiformi e redditizi trasformismi politici e professionali, un articolo in cui fa riferimento ad accordi segreti tra il terrorismo palestinese e islamico e Aldo Moro e il nostro Paese. Tal accordi definiti indecenti avrebbero fatto dell’Italia un “paradiso” per una base del terrorismo internazionale. Le affermazioni sono gravissime. A questo punto il Guzzanti dovrebbe esibire qualche prova, dare qualche riferimento, fare qualche nome. E’ troppo facile infangare la memoria dello statista Moro che ha pagato con la vita il Suo amore per la libertài e che è stato sempre rispettoso delle linee e degli indirizzi del Parlamento in politica estera. È inaccettabile considerarLo un cinico senza scrupoli e definire l’Italia connivente. Un teorema non può essere confezionato come verità sulle colonne del Suo giornale che assume posizioni, condivisibili o non, nella chiarezza e correttezza. E se Guzzanti aveva questi elementi perché non li ha manifestati quando è stato parlamentare per merito esclusivo di Berlusconi, poi abbandonato? Non è solo una aggressione ma qualcosa di più che si avvicina al terrorismo sotto altra forma. Le chiedo, pertanto, di invitare l’estensore dell’articolo a esibire le prove. Guzzanti avrebbe dovuto evitare, poi, di riproporre la vicenda della Commissione Mitrokhin, che ha gestito in modo confuso e contraddittorio, riportando stralci del lavoro svolto. La Commissione si concluse con due relazioni, di maggioranza e di minoranza, corrispondendo agli obiettivi della legge istitutiva. Sono certo che lei opererà con sensibilità garantendo una informazione non mistificata, ponendo freno alle troppe indulgenze di cui alcuni personaggi hanno goduto e godono con i relativi benefits. Con considerazione. Mario Tassone

Segretario nazionale Nuovo CDU (Cristiani Democratici Uniti) e già Vice-Ministro.