Crea sito

Salerno. Premiati i vincitori del premio “Sua Maestà l’uovo di cioccolato”

E’ Salvatore Tramontano della Pasticceria L’Oasi del Dolce di Chiusano di San Domenico, in provincia di Avellino, il vincitore del concorso “Sua Maestà l’Uovo di Cioccolato 2018″, organizzato nell’ambito di “Chocolate Days”, che si è conclusa ieri sul lungomare di Salerno.

La competizione, ideata per la quarta edizione della festa del cioccolato, organizzata dal Movimento del Turismo del Cioccolato e delle Eccellenze Italiane, in collaborazione con Claai di Salerno, Comune di Salerno, Camera di Commercio di Salerno e Tanagro Legno Idea, ha visto in gara 15 pasticcieri che hanno interpretato la Pasqua con la loro fantasia, artigianalità e manualità, realizzando inedite opere di cioccolato artistiche.

A Salvatore Tramontano che ha conquistato la giuria popolare con 422 consensi con la creazione di un uovo di cioccolato ispirato al cartone animato “Spirit, cavallo selvaggio”, è andata la coppa del premio.

Un uovo nudo di cioccolato bianco del peso di circa 4 kg, realizzato in due giorni di lavoro intensi, con decorazione a cornetto, dove spicca una parte a rilievo, un lavoro di aerografia.

“Ho cercato di catturare l’attenzione dei bambini, privilegiando per questo concorso un’immagine diversa dalle solite icone della Pasqua”, ha dichiarato il maestro pasticciere Tramontano al termine della cerimonia di consegna del riconoscimento.

Circa 2 mila le persone che hanno votato nelle apposite urne per dopo aver visitato lo speciale stand “Sua Maestà l’Uovo di Cioccolato 2018″, dove erano in esposizione i capolavori realizzati da 15 professionisti della pasticceria, capolavori di pazienza certosina e abile manualità, uova di cioccolato decorate a mano, forme molto originali, veri gioielli da custodire per le quali è veramente impossibile trovare il coraggio di romperli e mangiarli, ma anche modelli più classici ed eleganti.

Conquista il secondo posto della gara la Pasticceria Luciano di Oliveto Citra, mentre si è classificata terza la Pasticceria Arienzo di Salerno.

“Sul territorio abbiamo pasticcerie di qualità che negli anni hanno aumentato la loro consapevolezza artigiana. Abbiamo un panorama più variegato e moderno con pasticcerie che rappresentano un vanto per l’intero paese”. Il prodotto artigianale è un veicolo di educazione alimentare – ha rimarcato il presidente della Claai di Salerno Gianfranco Ferrigno rivolgendo un plauso anche all’azienda Stringhetto di Legnago (Verona) che ha vinto con la sua crema spalmabile realizzata con il 55% di nocciole il primo posto de “La regina delle golosità”, la prestigiosa competizione tra otto aziende dedicata alle creme spalmabili alla nocciola organizzata nell’ambito di Chocolate Days.

“Il nostro è un impegno preciso, quello di diffondere la cultura del vero cioccolato artigianale. In pochi anni siamo diventati un punto di riferimento per gli amanti del cioccolato puro che vedono nelle nostre feste del cioccolato artigianale, che hanno fatto tappa anche a Caserta e Pompei, una garanzia di qualità, un contenitore che promuove la conoscenza del cacao e della sua lavorazione, unendo gusto e divertimento”.

La quarta edizione della Festa del cioccolato si chiude guardando alla prossima edizione ed alla possibilità di creare nella città di Salerno un polo fieristico per ampliare spazi e aree che possano ospitare nel comune capoluogo manifestazioni di grande richiamo turistico.