Crea sito

ROTARY AVERSA, INTERCLUB AL PENITENZIARIO DI NISIDA

(Caserta24ORE) AVERSA Un folto gruppo di rotariani ha fatto visita ai ragazzi ospiti dell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida, per conoscere e sostenere una realtà che tenta di offrire una seconda chance a chi ha sprecato banalmente una parte della propria esistenza. Una sessantina di ragazzi e una decina di ragazze, in regime ristretto, impegnati in un percorso valoriale che vuole far emergere la parte buona che c’è in ognuno di essi e restituire loro la dignità smarrita. Laboratori formativi, di ceramica, teatro, cucina e pasticceria, capaci di assicurare competenze utili all’interno dell’istituto e indispensabili per il reinserimento sociale e nel mondo del lavoro, in regime di semi libertà in attesa del termine della detenzione. Ad accogliere i cinque Club rotariani, Nola – Pomigliano d’Arco, Pozzuoli, Pompei -Villa dei Misteri, Aversa-Terra Normanna e S. Agata dei Goti, guidati dai rispettivi Presidenti, Luigi Napolitano, Patrizia Leone, Luigi Carillo, Alfredo Sagliocco e Maria Anna Mauriello (Past President), è stato il Direttore dell’I.P.M. Gianluca Guida (tutti insieme nella foto con la giornalista Carmela Maietta). Dopo le presentazioni e i saluti di rito, un gruppo di ragazzi e ragazze si è esibito in una piccola sceneggiatura teatrale, guidato dalla responsabile del laboratorio Veria Ponticiello. Ha fatto poi seguito la conviviale organizzata dalla O.N.L.U.S. “Monelli tra i Fornelli” Cucineria di Nisida, con gli stessi ragazzi del penitenziario, istruiti dal cuoco storico dell’Istituto, Giuseppe Lavalle, per tutti don Peppino, e guidati dallo chef Luca Pipolo e dal maestro pasticciere Ciro Ferrantino. I Club Rotary presenti, constatata la validità progettuale in corso, hanno assunto l’impegno di devolvere fondi per una borsa di lavoro a favore del ragazzo ritenuto più meritevole.