Crea sito

Pomigliano D’Arco -Brusciano. Politiche 2018. C’è anche Sgarbi.

(Caserta24ore) POMIGLIANO d’ARCO Sul territorio si susseguono gli incontri nella campagna elettorale delle Elezioni Politiche che verranno svolte il prossimo 4 marzo. Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo, per IESUS, Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, ha seguito alcuni momenti pubblici promossi dai principali competitori sul territorio fra Pomigliano e Brusciano. A Pomigliano D’Arco, Vittorio Sgarbi, Presidente di Rinascimento, federato con Forza Italia, candidato nel Collegio Pomigliano-Acerra, al Teatro Gloria, ha debuttato martedì 6 febbraio con al fianco il Sindaco di Pomigliano, Lello Russo ed i tre candidati del Centrodestra, Leonilde Colombrino e Gabriella Fabbrocini, alla Camera e Giosy Romano, Sindaco di Brusciano, al Senato, 50 anni a luglio, il quale nei suoi valori annovera “conoscenza del territorio, passione ed esperienza politica”. Qualche traccia del suo variegato percorso politico e manageriale fra localismo e globalizzazione.
Sgarbi, nato a Ferrara è una sorte di nomade, risiede attualmente a Calascibetta in provincia di Enna, per valorizzare quei territori, come ha fatto altrove, ma si muove continuamente anche per assolvere ai tanti impegni in tutta Italia. Il cittadino Sgarbi si sente sinceramente di poter affermare il 6 febbraio 2018 «Io sono di Pomigliano» come ebbe solennemente a dire JF Kennedy Presidente USA, «Ich bin ein Berliner», il 26 giugno 1963, in visita ufficiale a Berlino Ovest. Il critico d’arte è a dir poco aggressivo nei confronti di Luigi Di Maio, Vice Presidente alla Camera e candidato Premier per il Movimento 5 Stelle e figlio di questa terra, nato ad Avellino nel 1986, visto che un ospedale per il parto bisogna pure trovarlo dato che, anche a Pomigliano, la venuta al mondo non avviene più da decenni in casa. E’ sempre a Pomigliano D’Arco che lunedì 12 febbraio, in un Palazzetto dello Sport gremito, dopo 20.000 chilometri percorsi in circa mesi e mezzo nel “Rally per l’Italia” fa il suo ritorno al suo collegio, alla sua città, alla sua casa, alla sua gente ed ai suoi familiari, il candidato Luigi Di Maio attorniato dai candidati alla Camera e al Senato. Questo il suo esordio: «Io voglio ringraziare i miei genitori per avermi cresciuto qui, per avermi fatto studiare in una terra che amo profondamente».

Fra i tanti temi trattati quello dei migranti che «in Europa nessuno li vuole. Allora non mandiamo più i soldi all’Europa. Quando arrivano in Italia servono due mesi per capire se tenerli qua o meno, e non due anni. Teniamo qui chi viene dalle zone di guerra e rimpatriamo chi viene da zone in difficoltà economica attuando progetti di cooperazione allo sviluppo». In chiusura, l’unica volta che ha citato Sgarbi lo ha fatto pregando l’uditorio ad invitarlo a prendere un caffè nell’eventualità di un casuale incontro perché «noi siamo un popolo ospitale». Esultanti gli oltre 2000 presenti, fra cui gli attivisti di Brusciano, fra cui i genitori del leader del M5S, mentre all’esterno rimanevano ad ascoltare l’eco della manifestazione i tanti impossibilitati ad entrate per l’esaurita capienza della struttura sportiva e per la garanzia della sicurezza di tutti.
Una rilevazione giornalistica delle attività del M5S su territorio è possibile rileggerla in merito al microcredito, su http://www.nellanotizia.net/scheda_it_44580_BRUSCIANO-MOVIMENTO-5-STELLE-A_1.html e riguardo agli orfani del femminicidio su http://www.nellanotizia.net/scheda_it_56599_Nola-Convegno-%E2%80%9COrfani-del-Femm_1.html . A Brusciano, domenica 18 febbraio, presso la sede del Partito Democratico, con il coordinamento di Maria Castaldo, alla presenza del reduce di tante battaglie politiche, Sebastiano Sorrentino, si è tenuto il pubblico incontro con i Candidati, alla Camera, Antonio Falcone e al Senato, Francesco Russo e On. Massimiliano Manfredi. «Esperienza e competenza al servizio del Territorio» che riscontra la numerosa presenza dei partecipanti, iscritti e simpatizzanti che dalle parole dell’Onorevole Massimiliano Manfredi ottengono rassicurazione sull’impegno a continuare l’azione politica nel segno del rigore, della produttività, del rispetto degli avversari politici ma senza indulgenze, e nel venire incontro ai bisogni delle comunità locali. L’ex Sindaco di Frattamaggiore, Francesco Russo, forte del suo ultra ventennale impegno politico intende restare nella concretezza dei problemi e dei programmi senza cedere alla chimera delle promesse irrealizzabili. Il Sindaco di San Vitaliano, Antonio Falcone, Sindaco di San Vitaliano, classe 1960, intende «Fare Bene» avendo a riferimento questi tre punti: «1. Costruire una nuova speranza per la nostra terra; 2. Puntare sui giovani e il lavoro con impegni concreti e prospettive reali, attraverso la valorizzazione delle risorse del territorio; 3. Una politica di solidarietà, capace di mettere al centro la persona ed i suoi bisogni».Anche per il PD due finestre informative è possibile aprire sul panorama delle iniziative organizzative locali accedendo a http://www.nellanotizia.net/keyword_it_Brusciano-PD-Segretario-Maria-_1.html e le attività di Antonio Falcone su http://www.nellanotizia.net/scheda_it_55430_A-San-Vitaliano-ricordato-il-5_1.html
Sempre a Brusciano, sabato 24 febbraio, presso il ristorante “Il Verace” c’è stato l’incontro pubblico di Liberi e Uguali a cura del coordinatore locale, Giuseppe Rea che ha presentato i candidati alla riconferma, la Deputata, On. Michela Rostan, ed il Senatore, Giuseppe De Cristofaro. Era presente anche Maria Francesca Tripaldi candidata al Senato nel Collegio uninominale Nola-Portici. Il curatore della manifestazione politica, Giuseppe Rea ha dichiarato all’apertura dell’incontro che Liberi e Uguali sarà presente nelle prossime Elezioni Amministrative a Brusciano evidenziando «la necessità di garantire nei prossimi cinque anni un’Amministrazione capace di dare risposte alla collettività in termini di imparzialità e buona amministrazione. Liberi e Uguali, condividendone la visione politica ed il progetto di governo parteciperà allo schieramento che sosterrà la candidatura del qui presente Peppe Montanile a Sindaco di Brusciano». Il Senatore Giuseppe De Cristofaro ha preso la parola condividendo la progettualità locale e sottolineando la necessità nazionale di «una grande forza organizzata della Sinistra con cultura di governo e capace di testimoniare i processi di cambiamento. Una piattaforma politica programmatica che non produca cedimenti delle forme del passato». L’Onorevole Michela Rostan ha affermato che «questa legge elettorale non garantirà stabilità per il Paese. Noi comunque abbiamo candidato chi ha una storia, ma vanno rivalutati associazioni e comitati civici. E’ nell’area nord est di Napoli che ci sono tutte le emergenze: lavoro, ambiente e criminalità. Continueremo il nostro impegno nel Parlamento e dal 5 marzo in poi dobbiamo costruire il partito della Sinistra che manca nel nostro Paese»