Crea sito

Caserta. La Settimana del Cervello 2018 e il Rotary Club

(Caserta24ore) CASERTA Settimana del Cervello 2018: il Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli martedì 27 febbraio all’Hotel dei Cavalieri presenta il service sulla prevenzione del declino cognitivo nelle malattie neurodegenerative. Sulla scia della settimana di prevenzione dell’invecchiamento mentale organizzata da Assomensana in tutta Italia, dal 12 al 18 mrzo, il Rotary Club Caserta “Luigi Vanvitelli”, di cui è presidente Marco Petrucci, promuove per domani martedì 27 febbraio, alle 20, presso la sede sociale dell’Hotel dei Cavalieri, un intervento di sensibilizzazione sui temi della salute mentale e della prevenzione delle malattie neurodegenerative, come la demenza senile e la demenza di Alzheimer. Il progetto, che sarà presentato dalla psicologa Antonietta Galano, intende informare e sensibilizzare agli argomenti della neuropsicologia, della salute mentale, degli stili di vita, del possibile decadimento cognitivo legato all’avanzare dell’età, delle difficoltà cognitive che possono segnalare il sopraggiungere di problematiche più serie come le malattie neurodegenerative.

Attraverso screening cognitivi, sarà fornito un inquadramento attuale delle funzioni mentali come l’attenzione, la memoria, il linguaggio, il ragionamento, le funzioni esecutive, del loro decorso nel tempo e delle possibilità di trattamento a scopo preventivo. Le attività del progetto saranno organizzate in tre fasi, nella prima sarà spiegata l’utilità dell’interessante progetto, seguirà una calendarizzazione con conseguente svolgimento degli incontri in uno spazio professionale apposito per gli screening cognitivi; la terza fase riguarderà la restituzione degli esiti ai singoli partecipanti. L’iniziativa avrà la durata massima di due mesi, ogni screening durerà circa 1 ora e 30 minuti. Ogni partecipante riceverà una relazione scritta con i risultati della valutazione e nel caso fosse necessario le indicazioni per ulteriori accertamenti e possibili trattamenti.
Il Rotary offrirà cinquanta screening alle persone più bisognose. All’incontro è prevista la presenza anche di varie associazioni casertane. Al termine della presentazione seguirà un buffet.