Crea sito

NAPOLI Vomero: sacchi d’immondizia abbandonati in piazza Vanvitelli

(ilMezzogiorno) NAPOLI ” Gli sforzi per risolvere gli annosi problemi dei rifiuti solidi a Napoli risulteranno del tutto inutili se i napoletani non acquisiranno un senso civico e se gli uffici preposti non faranno fino in fondo il loro dovere, sanzionando i trasgressori – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Non vedo come si possa parlare di raccolta differenziata in una situazione nella quale non si riesce neppure a far rispettare le apposite procedure previste per il prelievo dei rifiuti “. ” Sicché le piazze e le strade di uno delle più belle zone di Napoli, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella – puntualizza Capodanno -, sono sovente ridotte a dei veri e propri letamai. Il degrado igienico appare particolarmente elevato in alcune zone. Diverse le segnalazioni di strade invase, anche in pieno giorno, da ogni genere di rifiuti. Alla ribalta delle cronache anche i rifiuti ingombranti abbandonati di recente in alcune strade, come via Luca Giordano, via Scarlatti, via Bernini, via Stasi per citarne alcune, senza attivare le apposite procedure previste dalle vigenti disposizione per il ritiro di tali rifiuti “. ” Esempio emblematico di quanto affermato è piazza Vanvitelli, piazza simbolo del quartiere collinare – segnala Capodanno -. Anche ieri sera si notava diversi sacchi di rifiuti abbandonati nei pressi di una delle uscite della stazione del metrò collinari mentre altri sacchi erano stati depositati nei pressi delle campane per la raccolta differenziata, poste all’incrocio con via Bernini “.” Che fine hanno fatto i cosiddetti vigili ecologici che dovrebbero appioppare salatissime contravvenzioni a coloro che depositavano i rifiuti fuori orario – chiede Capodanno -? Perché non operano costantemente in tutto il quartiere a partire da luoghi simboli, come piazza Vanvitelli ? Perché non si attuano, quotidianamente impegnando un maggior numero di addetti, le attività di vigilanza, anche per colpire con sanzioni ma pure con denunce questi incivili che, invece di chiamare direttamente gli uffici competenti per il ritiro delle suppellettili non più utilizzabili, preferiscono abbandonarle per strada? “. E’ auspicabile, alla luce anche delle ripercussioni per la collettività delle situazioni evidenziate, anche l’intervento immediato degli uffici preposti agli opportuni quanto necessari controlli perché si accertino le eventuali responsabilità del degrado delle strade della collina, ridotte sovente a discariche a cielo aperto.