Crea sito

Testimonianza. Luana voleva vivere!

(Dott.ssa Antonella VIAN) Questa civiltà cui sembra non tener conto della Parola del Vangelo, non viene
ascoltata la voce di chi, andando contro corrente, proclama che la vita va difesa sempre ma soprattutto chi ha diritto di vivere e vuole vivere, non gli venga negata la verità. Eluana era in stato di minima coscienza, era disabile grave, non attaccata ai respiratori o altro che è stato detto su lei, parlo da medico e testimone.Eluana Englaro Inoltre reagiva con forza, quando sentiva e capiva che era destinata a morte.
Lei nonostante i suoi lunghi anni (17) in un letto, amava la vita, e non voleva morire. Che valore ha il testamento biologico, se Eluana presa ad esempio del diritto a voler la morte, ha dimostrato il contrario? Che Voleva Vivere! Inoltre la gravità del testamento biologico è tale che non solo la persona si autocondanna al peccato contro Dio, negandosi la vita, ma condanna altri a sopprimere la sua vita, avendo lasciato questo per testamento. E’ gravissimo!Vogliamo la bellezza di un futuro migliore o vogliamo la morte dell’umanità? La morte voluta, e sottoscritta, non è da Dio e negando Dio viene negata la nostra origine umana e Divina. Rendo Testimonianza nelle piazze, la volontà di Voler Vivere di Eluana e la deriva pericolosa del Testamento biologico, sulla verità negata. Per dire queste cose, a chi ha ancora facoltà di capire con occhi e orecchie aperte, per continuare ancora, come prima, più di prima, desiderando ardentemente, la venuta del Tuo Regno, Gesù, Regno d’Amore! Il nostro compito di cristiani è dare testimonianza alla Parola del Vangelo parola di vita e verità, a Gesù Re della Gloria.

Antonella d.sa Vian “Eluana e l’amore di Dio. Un angelo strappato alla terra.”
Ed. Fede & Cultura