Crea sito

Napoli. Pompe di benzina usate come parcheggi illegali

(Caserta24ore) NAPOLI Viale Kennedy in mano ai parcheggiatori abusivi. Interviene la Polizia municipale fuori l’Edenlandia mettendoli in fuga. Nuove minacce a controllori della sosta e al consigliere Borrelli e gli ausiliari del traffico. Pompe di benzina usate come parcheggi illegali “Viale Kennedy sta diventando l’oasi dei parcheggiatori abusivi che, con organizzazione militare, gestiscono la sosta dentro e fuori le strisce blu occupando tutte le aree di pertinenza delle pompe di benzina. Giovedì sera alle 19.30 mi sono recato lì per verificare quanto segnalatomi dai cittadini. Ho trovato un’orda di parcheggiatori distribuiti sull’intera strada che chiedevano 3 euro a macchina. Due di loro all’esterno di Edenlandia impedivano alle famiglie di parcheggiare nel viale sostenendo che non ci fossero più posti disponibili, cosa non vera, e della pompa di benzina lì vicino. Gli ausiliari del traffico sono stati addirittura minacciati e invitati con maniere spicce ad andarsene. Minacce anche al sottoscritto che ha chiamato la Polizia Municipale. I vigili sono intervenuti poco dopo facendo fuggire gli abusivi che ho denunciato e identificato. Sono state contravvenzionate invece tutte le auto parcheggiate in modo irregolare o senza titolo di pagamento nelle strisce blu. Bisogna mettere fine a questa situazione insostenibile che arreca danni sia all’amministrazione per il mancato incasso dalla sosta a pagamento, che ai cittadini che, erroneamente, si affidano a questi soggetti e si ritrovano poi con contravvenzioni da pagare o con le auto danneggiate. Bisogna impedire a questi soggetti di potersi impossessare di aree come le pompe di benzina e prevedere una task force delle forze dell’ordine interamente destinata allo smantellamento di questo sistema criminale”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.