Crea sito

L’ipocrisia dei moralisti

(da Gianni Toffali – Verona) Da destra a manca, moralisti, fustigatori e persino uomini di chiesa hanno manifestato compattezza nel condannare il funerale del capo dei Casamonica. Evidentemente il popolino inquisitore che a parole si professa cattolico, nei fatti manifesta odio giacobino e soprattutto ignoranza dottrinale. Il Canone 1184 afferma che le esequie si negano “ai peccatori manifesti ai quali non è possibile concederle senza pubblico scandalo dei fedeli”. Gli unici su cui si afferma esplicitamente il divieto sono “apostati, eretici e scismatici”. Non consta che il cosiddetto Re di Roma rientrasse tra le suddette categorie “ereticali”. Davvero curiosi gli adulatori della chiesa buonista di Bergoglio: gli stessi che plaudono alla dottrina della misericordiosa, del peccato abolito e del non chiamiamoli zingari ma Rom, sono i primi ad indossare i panni di Torquemada per condannare solo ciò che Dio è in grado di leggere negli anfratti degli animi umani. Se questa non è ipocrisia!
Gianni Toffali Via Strada del Chiodo Dossobuono Verona