Crea sito

Lettera al Direttore. Attenti alle adozioni omosessuali

Gentile Direttore,

senza tanto clamore, a colpi di sentenze, le cosiddette “adozioni omosessuali”stanno diventando una realtà anche in Italia. Ma i “moderati”, quelli che ai tempi della battaglia contro la “Legge Cirinnà” – a cui noi siamo sempre stati, oggi come allora, TOTALMENTE CONTRARI – si perdevano in questioni secondarie, non ci avevano rassicurato del fatto che la stessa legge non li contemplava? E che dunque potevamo dormire sonni tranquilli? Noi, non ci abbiamo mai creduto, e i fatti ci han tristemente dato ragione. Come ben sai, Gentile sostenitore, insieme a te e a tantissimi altri amici e sostenitori, davanti alle sentenze di Trento, Firenze e Roma non siamo stati fermi: abbiamo sollecitato le Alte Cariche del Parlamento ed il Guardasigilli ad una più efficace vigilanza per una corretta applicazioni dei rispettivi poteri. Oggi, davanti al completo fallimento del moderatismo, riteniamo che il nostro appello debba rivolgersi, con una campagna a più ampio raggio, al Presidente del Consiglio, On. Paolo Gentiloni. A breve partirà una massiccia e impegnativa campagna postale per raccogliere quanti più appelli possibile da inviare al Presidente del Consiglio: perché il Governo si impegni, in modo chiaro e preciso, a impedire questo ennesimo scempio che rischia di minare fin dal profondo la vita di molti e molti giovani, snaturando contemporaneamente la famiglia.Se poi è vero che la “stepchild adoption”, non è, contemplata nella legge sulle Unioni Civili (Cirinnà), occorre impegnare il Governo a una estrema e più grande con chiarezza nell’impedire tali aberranti pratiche. Aiutaci in questa campagna di libertà!

Diego Zoia

Resposabile Campagna SOS Ragazzi