Crea sito

Capua. Sabato alle 18 l’antica processione dei sette Santi dai busti d’argento

santiargentocapua1(Gianluca Parisi). La processione dei busti d’argento che si terrà a Capua il prossimo sabato 30 aprile affonda le radici nella storia antica della città, ma della quale se n’erano perse le tracce dal dopoguerra, l’ultima risaliva al 1941.
Anticamente si chiamava la processione del grano ed era chiaramente un evento di preghiera affinché il raccolto crescesse abbondante.
santiargentocapua2Da qualche anno la processione ha trovato nuovamente luogo con i busti argentei di sette santi, facenti parte del tesoro della cattedrale.
La processione, stando al percorso dell’anno scorso, partirà dal duomo alle 18 e dopo aver percorso santiargentocapua3corso Appio, via principi normanni, corso gran Priorato di Malta ritornerà nella Cattedrale dove seguirà una solenne celebrazione eucaristica.

I sette busti portati in processione tra i quali quelli dei co-patroni di Capua Sant’Agata e Santo Stefano in origine erano 21. Si ha traccia storica da uno scritto risalente al 1766 di Francesco Granata, nel libro “Storia Sacra della Chiesa metropolitana di Capua”.
santiargentocapua4Data l’importanza della processione è prevista una massiccia partecipazione di fedeli anche provenienti dai centri vicini, nonché di storici appassionati di riti antichi e della società civile.
I santi raffigurati sono quelli già citati di Santo Stefano, Sant’Agata, San Gaetano da Thiene, Sant’Irene, San Sebastiano, Addolorata, Sant’Andrea Avellino.
“Processioni simili a questo evento unico si tengono a Napoli nella stessa data e a Salerno ma a santiargentocapua5santiargentocapuasant' irene vergine e martiresettembre”, fa sapere Giovanni Capasso che ha divulgato alla stampa le informazioni sulla processione.
L’anno scorso si tenne la prima processione dopo 73 anni: l’idea di riproporla è stata di Camillo Ferrara dell’Associazione Sant’Agata Vergine e Martire “Pro Capua”.
santiargentocapua6santiargentocapuasant' andrea avellino (capua)A Napoli da undici anni, il sabato che precede la prima domenica di maggio, da un piccolo centro di Avellinoi fedeli si recano nella città partenopea per dedicare un’intera giornata a Sant’Andrea Avellino. La mattina, i pellegrini visitano i luoghi dove il Santo è vissuto e pregano sulle sue spoglie. Il pomeriggio portano il busto d’argento di sant’Andrea Avellino alla processione delle statue.
santiargentocapua7santiargentocapuaA Salerno si tiene la processione di San Matteo e altri santi: come a Capua non si tratta di una festa puramente cittadina, ma una ricorrenza sentita dall’intera provincia. Il corteo religioso viene aperto dalle tre statue d’argento dei Santi Martiri Salernitani, Anthes, vescovoGaio e Fortunato, simpaticamente definiti dal popolo come le ‘tre sorelle’ di San Matteo per i loro volti dai lineamenti dolci ed i capelli lunghi. Segue la preziosissima statua, risalente al 1742, di San Gregorio VII, papa morto a Salerno nel 1085, durante il suo esilio. Più indietro la statua più pesante, il busto ligneo di San Giuseppe, risalente al tempo della Scuola Medica Salernitana, protettore della corporazione salernitana degli artifices. avviso processione 2016A concludere la statua d’argento di San Matteo, trasportata dai lavoratori del porto, che di generazione in generazione si tramandano quest’usanza. Lo scorso anno la processione si è tenuta il 21 settembre.
La cerimonia di Capua sarà presieduta dall’Arcivescovo Salvatore Visco.