Crea sito

NAPOLI Baby gang, emergenza nazionale.

(Caserta24ore) NAPOLI Segnalare anche in forma anonima alla pagina Facebook ‘Difendiamoci dalle baby gang’ per tracciare identikit e fermarli. Bene arresto di componenti baby gang del Vomero. Non vanno riaffidati alle loro famiglie”La rissa a coltellate e colpi di bottiglia tra giovani a Nocera Inferiore poteva finire davvero male. Solo per un caso nessuno dei protagonisti è rimasto ucciso. Siamo sconcertati dal fatto che l’episodio sia accaduto in piena movida e nessuno abbia visto niente e tantomeno abbia pensato di chiamare il 112 o il 113. L’omertà equivale ad essere conniventi nei confronti del fenomeno delle baby gang e delle risse tra giovani. Vogliamo invitare chiunque abbia assistito a questo episodio a segnalare alla pagina Facebook ‘Difendiamoci dalle baby gang’ anche in forma anonima per tracciare identikit di questi delinquenti e segnalarli pubblicamente aiutando così tutti i cittadini a difendersi e denunciandoli alle autorità preposte. Non bisogna voltarsi dall’altra parte di fronte a questi accadimenti ma aiutare le forze dell’ordine a individuare i delinquenti che potrebbero un giorno aggredire anche noi armati di coltello. Ci rivolgiamo a tutti quelli che al centro storico di Largo Generale Pignatelli o al Vomero si sono imbattuti in baby gang che con stile ‘Gomorra’ tentano di affermare la loro supremazia sul territorio. Grazie alle forze dell’ordine per essere riuscite ad arrestare sei componenti di questa baby gang che il mese scorso ha quasi ucciso un giovane 15enne e i due sedicenni che a via Marco Rocco di Torrepadula avevano scippato una donna e poi ingaggiato . Ora speriamo non siano riaffidati alle famiglie ma a istituti di pena minorili”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli, promotori della pagina Facebook ‘Difendiamoci dalle baby gang’ dove si possono segnalare i piccoli delinquenti.