Crea sito

Napoli. Campagna contro i furbetti del tornello.

(Caserta24ore) NAPOLI Nella stazione di Piscinola si viaggia gratis. Decine di “portoghesi” passano i tornelli senza obliterare. Sui bus tanti utenti viaggiano con il ticket in mano da obliterare solo se salgono i controllori. “La difficile situazione delle aziende di trasporto diventa ancor più critica a causa del comportamento incivile e furbesco di troppi utenti che continuano a passare i tornelli senza fare il biglietto. Le video denunce che immortalano decine di “portoghesi” nella stazione di interscambio di Piscinola tra la Metro collinare e la Metro Nord Est dimostrano come sia facile eludere i controlli e viaggiare gratis. Controlli che, sempre nel video, sono del tutto assenti. Su questa clamorosa assenza di controllo chiederemo spiegazioni all’azienda di trasporto responsabile. Sono numerose altresì le segnalazioni di persone che sui bus attendono vicino l’obliteratrice con il biglietto in mano da timbrare solo nel caso salgano i controllori. Si tratta di un’altra forma di evasione che va debellata con controlli in borghese sui mezzi pubblici. Tutti questi ‘portoghesi’ stanno creando danni seri alle casse delle aziende di trasporto che si ripercuotono sulla qualità del servizio stesso. Per arginare questa emorragia di cassa bisogna tornare con i controlli a tappeto nelle stazioni e con la vendita dei ticket a bordo dei bus”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore della trasmissione radiofonica la radiazza su Radio Marte che hanno avviato una vera e propria caccia al portoghese. ” Visto che troppo spesso – concludono Borrelli e Simioli – le aziende di trasporto locali si fanno derubare per sciatteria e disinteresse e non fanno dure campagne e interventi contro i furbetti lo facciamo noi”.