Crea sito

Aversa. Rischia di morire per una garza dimenticata nell’addome, medico rinviato a giudizio

(Caserta24ore) AVERSA Malasanità, Rischia di morire per una garza dimenticata nell’addome ad Aversa, medico rinviato a giudizio. Borrelli (Verdi): “Sanzioni severe e duri provvedimenti per chi attenta alla salute dei pazienti. Chi non ha la preparazione giusta non scherzi con la vita degli altri”. “ Per la 50enne di Aversa un calvario lungo due mesi prima di scoprire che le avessero lasciato un tampone nell’addome in seguito ad un’operazione e solo un nuovo intervento le ha evitato la morte. Un medico dell’ospedale Moscati di Aversa è finito alla sbarra. Episodi del genere sono inaccettabili, oscurano tutto il buono della sanità campana e i grandi sforzi per riportarla ai livelli che merita. Chi deve subire un intervento non deve sperare nella buona sorte, ma nella preparazione di professionisti coscienziosi; entrare in sala operatoria non piò essere un terno all’otto. Sanzioni severe e duri provvedimenti per chi attenta alla salute dei pazienti. Chi non ha la preparazione giusta non scherzi con la vita degli altri”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale e membro della Commissione Sanità.