Crea sito

Acerra, studenti, docenti, Forze dell’Ordine e Amministrazione in marcia per la Legalità.

(Caserta24ore) ACERRA Un lungo corteo di studenti, docenti, uomini e donne delle Forze dell’Ordine e rappresentanti dell’Amministrazione comunale acerrana si è messo in cammino, questa mattina, lungo le strade principali di Acerra per celebrare la “Giornata della memoria e dell’impegno per tutte le vittime innocenti di mafia”. Le alunne e gli alunni hanno percorso Corso Italia e Corso Resistenza, passando per via Don Puglisi, Largo Antonio Ammaturo e arrivando sino a Piazzale Della Ratta, intitolato appunto all’Appuntato Scelto dei Carabinieri, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria, Tiziano Della Ratta, deponendo insieme al Sindaco Raffaele Lettieri, in questi luoghi. tre corone di alloro. All’avvio della marcia c’è stato l’omaggio al Vescovo Emerito Don Antonio Riboldi con il Vescovo Antonio Di Donna e alla lapide dei Giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Mons. Di Donna ha detto ai partecipanti: «Mi fa piacere che abbiate dedicato questa marcia ad un testimone di Legalità, Don Antonio Riboldi è stato il grande testimone, appassionato nell’educare i giovani alla giustizia. Don Riboldi partì proprio dai ragazzi e dalle scuole, quanto tutto il territorio campano era afflitto dal grande morbo della camorra, osò sfidarla. Bisogna tradurre nell’oggi l’essere alfiere di legalità, questo il compito che affido ai giovani». Con i ragazzi hanno sfilato docenti e dirigenti scolastici insieme al Procuratore capo di Nola Dott.ssa Anna Maria Lucchetta, al Sindaco Raffaele Lettieri, al Colonello dei Carabinieri Giardiello Comandante del Gruppo di Castello di Cisterna, al Capitano dei Carabinieri Tommaso Angelone, al Comandante Vincenzo Vacchiano dei Carabinieri di Acerra, al Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Antonio Galante, al Capitano della Guardia di Finanza di Casalnuovo di Napoli Pasquale Danese, al Comandante della Polizia municipale di Acerra Felice D’Andrea, con l’obiettivo di far memoria e sottolineare l’importanza dell’impegno sociale. Dopo aver attraversato la città con canti e slogan, i ragazzi delle scuole in Piazzale Della Ratta hanno letto dei lavori ispirati alle figure di Giancarlo Siani e di Don Antonio Riboli. Infine c’è stato l’intervento del Sindaco Lettieri e del Procuratore Lucchetta. Il primo cittadino di Acerra ha sottolineato: «La speranza nel futuro nasce da voi ragazzi di questa città, da quelli qui presenti e dalle persone di buona volontà che ogni giorno fanno il proprio dovere dalla parte dello Stato, dalla parte delle Istituzioni. Questa mattina non è stata una semplice passeggiata, ma abbiamo voluto testimoniare che noi non arretriamo di fronte alla criminalità, noi ci siamo. E oggi lo abbiamo gridato insieme, affinché chi ha intenzioni camorristiche stia lontano dalla nostra città. Le istituzioni ci sono e oggi non solo gridiamo che siamo contro la camorra ma diciamo a gran voce che bisogna essere dalla parte giusta, quella delle Istituzioni che ci tutelano. Deve essere così». Ha concluso la manifestazione l’intervento della Dottoressa Anna Maria Lucchetta, Procuratore Capo di Nola: «Oggi sono nel vostro territorio per far rispettare la legge, ma io ho bisogno anche di voi per farla rispettare. Ognuno deve fare la propria parte, anche se vogliamo un ambiente pulito. Quello che chiedo a voi è il rispetto e l’educazione. Lo ribadisco noi ci siamo, ci sono le Forze dell’Ordine. Ma anche voi aiutateci perché questo paese sia ancora più bello di quello che e perché questo è soprattutto il vostro paese».