Crea sito

Calvi Risorta. Cartelle per i rifiuti: PubbliAlifana nessun cittadino pagherà oltre a quanto già versato

pubblialifanaCartelle per la Tassa sui rifiuti anni precedenti: nessun cittadino pagherà oltre a quanto già versato.
A precisarlo l’attivista dei Cinque Stelle Antonio Fattore che nelle scorse settimane aveva dato voce alle rimostranze di diversi cittadini che avevano ricevuto un sollecito di pagamento con avviso di messa in mora, pur avendo regolarmente pagato la tassa in questione. Fattore aveva invitato i gruppi politici in seno al consiglio comunale ad attivarsi per far in modo che il mandato delle notifiche di messa in mora delle cartelle, (inviate dalla società in concessione del servizio tributi nel comune di Calvi Risorta) venissero annullate.
La precisazione della PubbliAlifana sulla vicenda è giunta allo stesso Fattore attraverso Alessandro Ciniccola rappresentante della società, il quale nel ribadire che nessun cittadino pagherà oltre a quanto già versato, ha fatto sapere che la sua società: “…ha sempre agito con puntualità, diligenza, efficienza e massima professionalità. Nel corso di quasi otto anni di concessione, ha onorato tutti gli obblighi e gli impegni contrattuali…” Nello specifico della questione ha puntualizzato “come l’attività di invio dei solleciti di pagamento della Tarsu/Tares 2013, sia stata effettuata sulla base dell’elenco degli omessi/parziali pagamenti comunicati dal Comune di Calvi Risorta, a cui eventualmente andrebbero rivolte eventuali rimostranze (visto che quell’annualità è stata gestita direttamente dal Comune)”. Il Ciniccola si è pure chiesto come mai l’inconveniente si sia verificato in prossimità della scadenza contrattuale. Fattore: “Prendo atto della disponibilità, diligenza e professionalità del personale della Pubblialifana sopratutto nel rassicurare e delucidare successivamente con uno sportello dedicato i cittadini caleni. Auspico un sereno rapporto di lavoro tra la stessa società e gli enti comunali ai quali offre il servizio di riscossione. Fattore – conclude – non è persona eletta nell’amministrazione di Calvi Risorta ma rappresenta un gruppo di pressione politica autonomo del movimento che si candida a guidare il comune di Calvi Risorta dopo le prossime elezioni”.