Crea sito

Afragola. In Basilica la presentazione del libro “Margherita Candia: una vita per la Pace”

(IlMezzogiorno) AFRAGOLA (Na) La storia di una giovane 17enne che, nel 1942, si offrì per la Pace nel mondo
Nella serata di domenica 26 maggio, alle ore 20.00, si terrà nella Basilica di Sant’Antonio di Padova ad Afragola la presentazione del libro “Margherita Candia : una vita per la Pace”. L’evento, organizzato dalla Provincia Napoletana del Ss. Cuore dei Frati Minori, dai Frati della Basilica, dalla fraternità locale dell’Ordine Francescano Secolare e dalla Gioventù Francescana di Afragola, sarà l’occasione per ricordare la vita della giovane 17enne Margherita Candia.
Nata ad Afragola, dall’amore di Nicola e Maria Ciaramella, Margherita rischiò la vita quando aveva appena 15 mesi. L’intervento prodigioso di Sant’Antonio, invocato con fede dai genitori, le valse una inspiegabile ed immediata guarigione. Cresciuta all’ombra del Santuario del Santo la ragazza si ispirò al carisma della famiglia francescana laicale e desiderò diventare una Terziaria. La storia prosegue, poi, con il racconto degli studi fatti ad Afragola, dalle suore Compassioniste di piazza Castello, e a Vico Equense, presso l’educandato Santissima Trinità e Paradiso. Nel testo, scritto dopo attente e precise ricerche in archivi ecclesiastici e privati, è Margherita a raccontarsi. Si tratta, in realtà, di un romanzo storico, viene infatti narrato un interessante spaccato delle vicende avvenute, per oltre un ventennio, in ambito locale e nazionale. Negli anni trascorsi a Vico Equense Margherita palesa, in modo chiaro, il condizionamento che il Fascismo e l’esaltazione del Duce avevano prodotto sulla sua giovane anima. Si dimostra una convinta fascista, partecipa alle adunanze del Fascio e scrive temi nei quali inneggia a Mussolini. Lungo il racconto, con una trama avvincente e ricca di inaspettati sviluppi, qualcosa cambia il corso della sua storia personale. Dopo aver conosciuto un militare mutilato nel fisico decide di dedicarsi ad una vita di preghiera e si offre per la fine della guerra e il raggiungimento della Pace. Il 10 maggio del 1942 la stessa offerta avvenne pubblicamente a Pompei, dinanzi all’immagine della Beata Vergine del Rosario. Dopo due settimane la sua immolazione fu accolta, l’ultimo paragrafo, in un sentito dialogo, ripercorre quel momento. All’incontro, dopo i saluti iniziali del parroco padre Luigi Campoli, interverranno: il M.R. padre Calo Maria d’Amodio Ministro Provinciale dei Frati Minori di Napoli, che avrà modo di proporre alcune riflessioni sulle virtù della giovane; il giornalista Franco Buononato, che affronterà la delicata questione dei giovani, tra memoria e politica; e l’autore Giovanni Russo, che narrerà, brevemente, i 17 anni di vita di Margherita. Modererà Rita Lucido ministra della fraternità dell’Ordine Francescano Secolare di Afragola, mentre Maria Capone avrà il compito di leggere alcuni scritti di Margherita. Appuntamento per domenica 26 maggio alle ore 20.00.