Crea sito

Caserta. Azienda ospedaliera: occorrono donazioni di sangue.

(Caserta245ore) CASERTA Il commissario straordinario Carmine Mariano dà l’esempio e invita quanti possono a farlo
Dopo gli appelli alla donazione di sangue sui social è arrivata la risposta dell’avvocato Carmine Mariano, Commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera «Sant’Anna e San Sebastiano», che si è presentato all’apertura del Centro trasfusionale del nosocomio casertano. Con lui i medici della Direzione sanitaria. Espletati gli adempimenti d’obbligo ed effettuati i prelievi di prammatica, il Commissario e lo staff medico hanno proceduto alla donazione di sangue. In realtà, proprio nella giornata di ieri la dottoressa Sonia Raimondi, direttore dell’Unità operativa complessa di Immunoematologia e Centro trasfusionale, aveva rilanciato su Facebook un post già inoltrato in precedenza, reiterando l’invito a donare sangue. Le sue parole: «Continuo a fare appello alla vostra sensibilità. Venite a donare, abbiamo bisogno di tutti voi. I pazienti non vanno in vacanza. Potete venire tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12,30 al Centro trasfusionale di Caserta. Vi aspettiamo fiduciosi. Grazie». Ma ieri sempre sul web si è diffuso anche il drammatico appello a donare sangue da parte di una mamma che ha il suo figlio ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Caserta. E non è certo l’unico caso.

«Non si può non rispondere alle accorate richieste di sangue dei familiari di pazienti ricoverati e all’invito del primario del Centro trasfusionale», ha sottolineato l’avvocato Carmine Mariano, che poi ha proseguito: «Stamattina ho potuto verificare che sono tanti, anzi tantissimi, i cittadini casertani mobilitatisi per la donazione di sangue. Ringrazio di cuore tutti i donatori, così come ringrazio il direttore del Centro trasfusionale e il personale della struttura che si sta prodigando con dedizione, anche oltre l’orario contrattuale. Invito i Cittadini del territorio che hanno la possibilità di farlo di venire qui in Ospedale a compiere un gesto di altruismo e un atto di amore».