Crea sito

Il 25 luglio Giornata di preghiera per i Cristiani perseguitati e uccisi

(Silvio Della Valle – Osservatorio sulla Cristianofobia) Gentile Direttore, Migliaia di cristiani sono perseguitati ogni giorno e persino uccisi a causa della Fede. I media, per la maggior parte, tacciono o per lo meno non riportano come dovrebbero questa persecuzione ai danni di uomini, donne e bambini innocenti, specialmente nei paesi dell’Islam radicale. L’Osservatorio sulla Cristianofobia, grazie ai suoi sostenitori, è attivo nel monitorare i casi di persecuzione. Ma oggi vorrei proporti qualcosa di diverso, qualcosa di concreto. L’idea mi è stata data da una delle nostre volontarie: – Perché non organizzare “una giornata di preghiera”, affinché ognuno di noi possa offrire una devozione ed una intenzione per questi cristiani perseguitati? Naturalmente, l’idea non poteva non essere accolta e abbiamo scelto il prossimo 25 luglio come data di questa “giornata di preghiera”.
E perché il 25 luglio? Questa data è piena di significato poiché commemoriamo la festa dell’Apostolo San Giacomo, detto il Maggiore, che è stato il primo apostolo a versare il sangue per Cristo, venendo decapitato come raccontano gli Atti degli Apostoli (12, 1-3). San Giacomo fu anche testimone dell’improvvisa guarigione della suocera di Pietro, della resurrezione della figlia di Giairo, della trasfigurazione di Gesù sul monte Tabor e della sua agonia nel Getsemani. Il prossimo 25 luglio visiteremo la Basilica di San Giacomo a Roma, dove pregheremo una coroncina del Rosario a sostegno dei cristiani perseguitati che ogni giorno mettono a rischio la propria vita per essere fedeli a Gesù.