Crea sito

Incendio blocca il sistema di controllo della stazione termini

( Daniele Palazzo) ROMA – NAPOLI Ennesimo viaggio da incubo per i pendolari, casertani, napoletani e pontini, delle stazioni disseminate lungo la linea ferrata Roma-Napoli, conosciuta anche come la “Direttissima”. Centinaia i clienti di Trenitalia, rimasti bloccati nella stazione capitolina di Roma Termini, a causa di un incendio che ha messo fuori uso la centralina di alimentazione elettrica dei sistemi di controllo e gestione del traffico ferroviario locale. L’odissea dei pendolari interessati si è protratta dalle prime ore del pomeriggio, alle 20.00, circa, cioè fino a che i tecnici incaricati sono riusciti a venire a capo dell’increscioso inconveniente venuto a determinarsi. Tutto rientrato, dunque? Macchè, i convogli in transito lungo la stessa linea ferrata, giocoforza, si sono mossi con ritardi dalle tre alle quattro ore. Intanto, si cercano ancora la cause del nuovo intoppo di natura tecnica di cui, immancabilmente, hanno pagato le pene i clienti di Trenitalia.