Santa Maria Capua Vetere. Il diritto al gioco per i bambini speciali

(ilMezzogiorno) Autismo, Gabriella Santillo: il diritto al gioco va garantito a tutti, un ‘parchetto blu’ per i bimbi speciali «Un ‘parchetto blu’ a Santa Maria Capua Vetere con giochi e attività specifiche per i bambini affetti da spettro autistico». E’ questo l’impegno che assume la candidata a sindaco del centrodestra Gabriella Santillo. «Dobbiamo costruire una città inclusiva ed accogliente anche per i ‘bambini speciali’ – ha sottolineato la consigliera provinciale – per i quali gli spazi all’aperto sono indispensabili per la loro quotidianità. Installare giostrine specifiche utili a stimolare l’attività sensoriale, dove accanto alle classiche giostrine ci siano giochi interattivi, percorsi multisensoriali che integrino la cresciscita personale del singolo piccolo , calendarizzare iniziative che possano contribuire all’acquisizione di nuove competenze rappresentano il punto di partenza di una visione di città che, purtroppo, fino ad oggi a Santa Maria Capua Vetere non c’è stata». Santillo sottolinea come il diritto al gioco deve essere garantito a tutti i bambini. «Durante il lockdown e le chiusure di questi ultimi due anni abbiamo potuto capire come i bambini speciali abbiano bisogno di spazi all’aperto adeguati – ha sottolineato – nei giorni neri delle chiusure sono stati gli unici a poter frequentare i parchi. E’ giusto che piazze e parchi siano adeguatamente fruibili per loro sempre, ed è altrettanto fondamentale che si pensi a percorsi ludici volti a facilitare il loro inserimento. Lavorare con competenza ed abnegazione affinché si possa dire che la nostra città sia blu deve essere una priorità L’alternativa all’immobilismo amministrativo di questi anni c’è: è la coerenza e il coraggio del progetto di centrodestra».

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti