Napoli, piazza degli Artisti: l’aiuola-pattumiera emblema del degrado

(IlMezzogiorno) NAPOLI “ Tempo addietro erano state date in “adozione” dal Comune di Napoli a privati cittadini, festeggiando il tutto con un brindisi, alla presenza dell’allora vicesindaco, quali aree verdi affidate in base a un’apposita convenzione approvata dall’amministrazione comunale – ricorda Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della circoscrizione Vomero -. Ma evidentemente quell’affidamento delle aree comunali a verde pubblico non ha funzionato dal momento che diverse aiuole si sono trasformate in veri e propri ricettacoli di rifiuti, dove si può trovare uno di tutto, cartacce, lattine e bottiglie vuote ma anche sacchi pieni d’immondizia. Eppure c’è ancora chi enfatizza questo evento, nonostante che sia sotto gli occhi di tutti il fallimento di questo tipo di gestione del verde pubblico che, alla luce di quanto è possibile riscontrare quotidianamente, andrebbe ripensato e rivisitato “.” Emblematico – sottolinea Capodanno – quando si sta verificando anche in questi giorni in una delle aiuole che ornano una delle più conosciute e importanti piazze della zona collinare: piazza degli Artisti, che è stata trasformata in una vera e propria pattumiera, con l’abbandono di rifiuti di ogni genere, che, peraltro, aumentano di giorno in giorno, senza che, nonostante l’eclatanza dell’evento, gli uffici competenti intervengano per eliminare questo vero e proprio obbrobrio. Un pugno in un occhio, un degrado inaccettabile non solo per i residenti ma anche per le tante persone che si trovano a passare per la piazza “. ” Ci auguriamo – puntualizza Capodanno – che, in tempi rapidi, l’amministrazione comunale intervenga per eliminare questo scempio e restituire l’aiuola in questione, come le altre che si trovano nelle stesse condizioni, alla sua normalità, eliminando tutto il pattume che nel frattempo si è accumulato e, nel contempo, provvedendo a ripristinare il verde pubblico ivi presente, pure attraverso un’idonea quanto costante manutenzione “. Capodanno auspica altresì che, alla luce di quanto riscontrato, si proceda a una rivisitazione del provvedimento che ha consentito in questi anni l’adozione della aiuole comunali da parte di privati cittadini con risultati perlopiù negativi, più volte segnalati e che sono quotidianamente sotto gli occhi di tutti.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti