Crea sito

Progetto per la sostenibilità ambientale a scuola

(ilMezzogiorno) ROMA. Ssecondo il Sole24ore è ormai giunto il momento di stilare la classifica delle Imprese che iniziano a monitorare la propria “sostenibilità ambientale” con i suoi diciassette parametri che ne
connotano gli sforzi per raggiungerla in qualche decennio. La sua necessità era stata preconizzata da Aurelio Peccei nel lontano 1968 con il suo Club di Roma. Oltre al riciclo, l’uso delle energie rinnovabili, l’entità degli scarti, la decarbonizzazione, la riduzione della CO2 dalle proprie produzioni ed altri, vengono finalmente
considerate le migliorie per il personale operativo. Per il loro benessere fisico, materiale, sociale e familiare, che si traducono anche in aumenti effettivi di produttività per le aziende. Fra queste migliorie vorrei sottolineare un progetto della Associazione Gruppo Biologi di Roma – che si inquadra a pieno titolo fra queste forme di welfare – che la Pandemia ha fermato temporaneamente. Il comunicato stampa di lancio Ansa e Adnkronos aveva ottenuto la convinta approvazione del Ministro della Pubblica Istruzione e delle più alte cariche dello sport italiano e non solo. Denominato “NutriScuola” esso propone lezioni di corretta alimentazione nelle scuole e non solo. In pratica, inizialmente, nelle 107 province italiane un Biologo Nutrizionista della Associazione terrà una o più lezioni a titolo gratuito, donando ai partecipanti un “Prontuario sulla alimentazione, salute e benessere” basato sulla dieta mediterranea (non in vendita). E’ dimostrato che una corretta alimentazione diminuisce le patologie e le assenze per malattia, migliora apprendimento, produttività e conti aziendali, assumendo le caratteristiche di prevenzione sulla salute dei giovani, con l’aspetto anche di Responsabilità Sociale. Utile
persino al Servizio Sanitario Nazionale. “Nutriscuola”, sostenuto da migliaia di Biologi, potrà contribuire
fattivamente a quella “Sostenibilità Ambientale”, rientrando a pieno titolo nel miglioramento del benessere delle persone.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti