Crea sito

Università, Italia penultima in Europa per numero di giovani laureati.

(IlMezzogiorno) NAPOLI “Il Ministro Manfredi legga con attenzione i dati che emergono dal terzo rapporto AGI/Censis, che fanno luce sul ritardo che il sistema universitario italiano sconta nei confronti degli altri Paesi europei. Non possiamo accontentarci di timidi segnali di ripresa. Le criticità sono tante, troppe. Nel 2018, in Italia solo lo 0,3% del PIL è stato speso per l’istruzione terziaria, meno rispetto a tutti gli altri Stati membri dell’UE. Inoltre, soltanto l’11,7% degli iscritti è risultato beneficiario di una borsa di studio. In Europa siamo penultimi, precedendo la sola Romania, per numero di giovani laureati (27,7% contro il 40,8% della media UE). Drammatica anche la questione immatricolazioni, con un divario che si ripercuote sul presente e sul futuro dei nostri giovani e del Paese. Per pareggiare la media europea entro il 2025, infatti, le Università italiane dovrebbe registrare un incremento annuo di immatricolazioni pari al 2,2%, corrispondente a circa 7 mila studenti in più. Obiettivo, questo, difficilmente raggiungibile se si continua a non investire o, ancor peggio, a impiegare male le risorse che abbiamo a disposizione”. Così il prof. Aurelio Tommasetti, Responsabile Dipartimento Università della Lega per Salvini Premier.