Crea sito

Teano. Il Foscolo firma protocollo di intesa con il Comune per i test sierologici agli studenti

(Caserta24ore) TEANO Questa mattina è stato firmato un “Protocollo di intesa” tra il Preside del Foscolo, prof. Paolo Mesolella ed il Sindaco di Teano, dott. Alfredo D’Andrea per la prevenzione anti- Covid nella scuola. In particolare per l’avvio di Test sierologici tra gli studenti, in vista del ritorno a scuola, in presenza il prossimo 7 ottobre. “Visto l’altro numero di contagi registrati a livello regionale – spiega il sindaco dott. Alfredo D’Andrea nel Protocollo, successivamente alla somministrazione dei test sierologici ai docenti, sarà adottata un’ulteriore misura (volontaria) di prevenzione verso gli studenti all’interno del territorio comunale. Il Protocollo di prevenzione prevede la somministrazione di kit rapidi a quattro studenti di ogni classe (due maschi e due femmine), il più grande ed il più giovane. I testi rapidi antigenici permetteranno di identificare, in pochi minuti, coloro i quali hanno sviluppato una reazione immunitaria al Coronavirus. Come per tutte le infezioni virali, spiega il sindaco d’Andrea, anche nel caso di infezione da coronavirus, il sistema immunitario produce anticorpi diretti verso le proteine dell’involucro virale. Alcuni di questi anticorpi, detti IgM, sono prodotti nella fase iniziale dell’infezione e si ritrovano nel sangue a partire da 4 – 5 giorni dopo la comparsa dei sintomi e tendono poi a scomparire nel giro di qualche settimana. Altri anticorpi, detti lgG, sono prodotti più tardi e si ritrovano nel sangue due settimane dopo la comparsa dei sintomi e possono comparire anche senza sintomatologia. Adottando queste misure preventive, saremo in grado di isolare eventuali casi covid asintomatici tra gli studenti e garantire maggiore sicurezza alle famiglie, ai docenti e a tutto il personale scolastico”. Lo screening, che partirà la prossima settimana, previo consenso da parte dei genitori, verrà effettuato nel laboratorio medico di Piazza Sperandeo a Teano, prima della ripresa delle lezioni in presenza presso la sede di Via Orto Ceraso. “Un servizio, spiega il preside Paolo Mesolella, davvero utile e necessario. Nelle scuole infatti, continuano ad aumentare i Casi di Covid: sono ormai diventati 524 gli istituti in Italia che hanno registrato almeno un caso. La gran parte di essi nelle scuole superiori (52 %), nel 75% dei casi i positivi sono gli studenti, solo nel 12 % dei casi sono i docenti. Proprio per questo il Ministero ha deciso di monitorare da vicino i numeri inviando ai presidi una circolare in cui si chiede di rilevare su un’apposita funzione predisposta su un portale, la situazione relativa a eventuali contagi nei loro istituti, riferendo quanto avvenuto nelle due settimane, dal 14 settembre, giorno della ripresa delle lezioni in presenza. “Siamo in anticipo sul Ministero – spiega il preside Mesolella, ieri il Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, ha avviato la richiesta pubblica di offerta per la fornitura di 5 milioni di test rapidi, che scadrà giovedì prossimo. I test rapidi sono migliorati notevolmente ed anche se non danno certezza al cento per cento, consentono di identificare super diffusori e sono uno strumento molto importante. Questi test possono rappresentare la vera soluzione per fermare il contagio”.

Il sito caserta24ore.it è verificato dall'Ordine dei Giornalisti