Crea sito

12 Agosto: Giornata Internazionale della Gioventù

(Caserta24ore) Il 17 Dicembre 1999, con la Risoluzione 54/120, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha avallato la Raccomandazione emessa dalla Conferenza Mondiale dei Ministri Responsabili per la Gioventù (Lisbona, 8-12 Agosto 1998) affinché il 12 Agosto venisse dichiarata la Giornata Internazionale della Gioventù. Nel suo decimo anniversario, l’Assemblea Generale ha adottato il Programma Mondiale d’Azione per la Gioventù, che ha disposto la creazione di una struttura politica e delle linee guida per l’azione nazionale ed il supporto internazionale, al fine di migliorare la situazione dei giovani. Sono 15 le aree principali considerate dall’Assemblea Generale: l’educazione, il lavoro, la fame e l’indigenza, la salute, l’ambiente, l’abuso di droga, la delinquenza giovanile, le attività svolte nel tempo libero, le ragazze e giovani donne, la partecipazione, la globalizzazione, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, l’HIV/AIDS, la gioventù e la guerra e i rapporti intergenerazionali. Oggi, il Programma Mondiale d’Azione per la Gioventù gioca un ruolo rilevante nello sviluppo dei giovani. Esso si concentra sulle misure che vanno a rafforzare le capacità delle Nazioni nel settore dello sviluppo giovanile, e ad accrescere la qualità e la quantità delle opportunità disponibili per essi, al fine di raggiungere una loro partecipazione all’interno della società , che risulti piena, efficace e costruttiva.

Il Segretario Generale, António Guterres, nel discorso per la Giornata Internazionale della Gioventù, ribadisce l’impegno delle Nazioni Unite a sostegno dei giovani: “Le speranze del mondo poggiano sui giovani.”
Per questo l’associazione di volontariato Mondo Libero dalla Droga vuole ribadire, soprattutto con i più giovani, che una vita libera dalle sostanze stupefacenti è possibile e si può avere uno stile di vita più sano e indirizzato a progetti più creativi.I volontari da anni promuovono attività di prevenzione tra cui tornei sportivi, conferenze nelle scuole, mostre multimediali e eventi culturali. Il tutto ha lo scopo di dare le corrette informazioni ai ragazzi nel modo più comprensibile per loro. Questo perché i volontari sostengono che, come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard: “L’arma più efficace nella guerra contro la droga è l’istruzione.”.- NO alla droga, Sì alla Vita –

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp