Crea sito

Carcere S.Maria Capua Vetere: finalmente arriva l’acqua potabile

(Caserta24ore) SANTA MARIA CAPUA VETERE “A breve inizieremo i lavori e finalmente il carcere riuscirà ad avere l’acqua potabile”. Lo ha annunciato il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra intervenuto in diretta a ‘Barba&Capelli’. “Da circa trent’anni, da quando esiste la nuova struttura carceraria, non è mai stata portata la condotta idrica. Grazie all’aiuto della regione Campania – ha affermato il sindaco – siamo riusciti ad ideare un progetto che stiamo cercando di mettere in campo nel minor tempo possibile. Il mio auspicio è che sia l’ultima estate senz’acqua e stiamo lavorando affinché sia così. Ci siamo fatti carico di un problema della città, ma sia chiaro, il carcere non è di nostra proprietà, però siamo consapevoli che i detenuti hanno diritto ad una qualità di vita migliore. Altra assurdità è la presenza di una discarica a pochi metri dalla struttura”. Il primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere ha parlato delle iniziative previste per l’estate in città: “dopo il covid ci stiamo riorganizzando, stiamo ragionando con tutta la parte archeologica per programmare eventi. La pandemia ha fatto saltare tutto, ma cercheremo di riprendere tutti i progetti annullati. Santa Maria ha pagato un prezzo molto alto, perché siamo stati uno dei primi comuni in provincia di Caserta ad avere dei numeri importanti, quindi da subito c’è stata una grande attenzione da parte della comunità”. “Come tutte le grandi città, anche noi abbiamo il problema della movida, soprattutto nella zona anfiteatro; abbiamo chiesto al Prefetto un intervento importante delle forze dell’ordine, cercando di tenere in questo modo la situazione sotto controllo. Abbiamo inoltre previsto una serie di misure organizzative – ha concluso Mirra – per i commercianti, per il mondo dello sport, molto più importanti di quelle del Governo nazionale”.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp