Crea sito

Risorgimento Socialista Campania contro l’inquinamento del fiume Sarno

(ilMezzogiorno) NAPOLI “Insieme ce la faremo” e “niente sarà come prima” queste le parole d’ordine che all’inizio della pandemia del Coronavirus giravano sui social e sulla stampa.
Molti ambientalisti hanno sottolineato la necessità di un radicale cambio di rotta da parte dell’uomo nei confronti dell’ambiente basata sulla considerazione che la sosta forzata a cui siamo stati sottoposti ha dimostrato quanto sia forte il rapporto di interdipendenza fra noi e l’ambiente.
Abbiamo ovunque registrato un notevole abbassamento dei livelli di inquinamento.
Il nostro fiume Sarno uno dei fiumi più inquinati del mondo aveva concesso una pausa al mare del golfo di Napoli e alla foce l’acqua appariva limpida come non si vedeva da decenni.
Purtroppo all’inizio della “fase due” abbiamo potuto constatare che le parole d’ordine sono rimaste parole alle quali purtroppo non sono seguiti i fatti. Persone irresponsabili e imprenditori criminali hanno ripreso quei comportamenti che hanno reso il fiume Sarno una fogna a cielo aperto portatore di danni all’ambiente e all’uomo. Le acque limpide sono tornate ad essere nere. Nel condannare questi episodi frutto di irresponsabilità, mancanza di solidarietà, Risorgimento Socialista Campania chiede alle istituzioni, sia locali che centrali da intervenire immediatamente per combattere l’inquinamento del fiume Sarno, viste le sue immense ricadute presenti e future sulle popolazioni. La soluzione inizia dall’individuare i responsabili attraverso un fattivo monitoraggio della situazione. E’ indispensabile nell’immediato attuare controlli e sanzioni amministrative/penali per chi non è in regola. Si tratta di sensibilizzare i cittadini, adulti e in età scolare, a ridurre l’inquinamento dell’acqua tramite il riciclo, le buone abitudini domestiche e l’attenzione ai reati ambientali. Questi ultimi oggi sono perseguibili, il privato cittadino che ne identifica uno deve presentare denuncia.

Se dall’esperienza del coronavirus sapremo trarre qualche insegnamento significa che non tutto è perduto; molti fiumi dati per morti sono tornati a rinascere. Certo un compito difficile per le ovvie resistenze di chi inquina, ma la soluzione del problema è troppo importante per l’ambiente per i cittadini e per le acque del golfo di Napoli.
Risorgimento socialista Campania
Gianluca Capra
Giuliana Delli Gatti
Antonella Ricciardi
Beppe Sarno

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp