Crea sito

Con “PRONAO” Giulio inizia la sua collaborazione con il nostro quotidiano.

(di Giulio De Monaco) Non sono un giornalista: se proprio mi si deve etichettare preferisco il termine freelance. Sono per lo più un narratore di storie che il più delle volte affondano le radici nella vita reale. Da giovane ho scritto per giornali nazionali tipo Il Tempo, Avvenire, il Roma, il Mattino e altri, ma ho sempre rifiutato il patentino di giornalista per il mio carattere fuori dal coro, e nonostante forzati balli coni lupi, rimango sempre io a rimetterci la faccia in qualunque situazione, che in questa ancor bella età, osservo con la gioventù del cuore la discesa generosa del tramonto. Ancora denso di luce, pur con tutti gli inganni e i sogni calpestati. Che ancora credo, che ancora spingo sogni bambini a diventare grandi e forti… come se la vita non dovesse avere fine mai. Io che rifiuto le meschinità e con i miei Angeli converso per convincerli che è meglio essere angeli anche se si soffre il doppio. Che quando sono triste ritrovo il giardino incantevole, ritornando a credere che la bellezza è dentro di noi. E non svanisce mai. Mi illudo che scambio i miei sogni per un sorriso autentico, che come i cani fiuto il percorso che mi conduca a me. Poiché ciò che più mi aspetto è riuscire ad essere il meglio di me E scrivo, tanto e continuamente, affinché tutti i pensieri siano ali. Capaci di volare dove la mia natura fragile e fallibile non può giungere. Ciò che scrivo può volare…dovunque! Oltre l’orizzonte.