Crea sito

CampoSud: “avviata raccolta firme per chiedere a Libero di fermare campagne d’odio”

Il direttore del Giornale Vittorio Feltri, prima del convegno ‘In difesa della liberta’ di stampa: due pesi e due misure’, questa sera 26 ottobre 2010 a Roma. ANSA / ETTORE FERRARI
(ilMezzogiorno) NAPOLI “Abbiamo avviato stamane, sempre attraverso la piattaforma change.org, una campagna di raccolta firme per chiedere che siano bloccati gli articoli del quotidiano Libero che sistematicamente creano ed alimentano odio e pregiudizi nei confronti dei napoletani e dei meridionali. Anche l’emergenza dovuta al covid 19 è stata utilizzata dal giornale diretto da Vittorio Feltri come occasione per diffondere notizie denigratorie contro i napoletani. Addirittura qualcuno ha auspicato che il virus si diffondesse anche al Sud con la stessa violenza con la quale ha colpito gran parte delle regioni settentrionali. Le fotografie delle strade dei quartieri di Napoli di persone alle prese con la spesa quotidiana sono state utilizzate per dimostrare la noncuranza nei confronti delle misure di contenimento del contagio. Ma le stesse immagini di assembramenti di persone nei mercati alimentari in altre città del nord sono state nascoste per alimentare la discriminazione nei nostri confronti.

Al direttore Feltri rivolgiamo l’invito di stroncare ogni forma di odio territoriale e di apprezzare la grande umanità insieme agli inevitabili difetti della nostra cultura napoletana e meridionale. Vendere qualche centinaio di copie in più per soddisfare i peggiori sentimenti della parte più ignorante dei cittadini lombardi, veneti e piemontesi fa’ certamente onore né a Feltri né alla sua redazione”. È quanto dichiara in una nota il Presidente dell’associazione CampoSud on. Marcello Taglialatela. Per chi volesse sostenere la campagna di sottoscrizioni può accedere attraverso il link: https://www.change.org/p/direttore-feltri-caro-feltri-ferma-gli-articoli-di-odio-contro-napoli-ed-il-sud