Crea sito

Coronavirus Campania. Tutti i casi sono riconducibili ai focolai dell’Italia del Nord e nelle chiese si rischia con la comunione e la stretta di mano

Il militare di Guardia Sanframondi che ha viaggiato dal Nord con una ragazza casertana, la donna di Cremona in visita ai parenti a Formia ed in generale la chiusura delle scuole in Lombardia, Veneto e Emilia Romagna, hanno spostato i fuochi dei focolai verso le regioni meridionali.
Molti docenti meridionali approfittando della chiusura delle scuole hanno fatto ritorno ai loro paesi d’origine portando inconsapevolmente o incoscientemente il virus dietro. Nelle chiese tutt’ora il Vaticano non ha emanato alcuna disposizione circa la somministrazione della comunione da mano sacerdote a bocca fedele o il divieto di scambiarsi un segno di pace senza contatto diretto.
Si tratta di precauzioni che se non rispettate alimentano la diffusione del virus proprio quando si rende necessario diluirne la diffusione, per evitare sovraffollamenti agli ospedali. Da parte del Ministero della Pubblica Istruzione si è corsi ai ripari adottando la formula “sospensione delle lezioni” con i docenti in servizio, mentre ancora si attende una disposizione dal Vaticano che obblighi a dare la comunione mano sacerdote, mano fedele e il salto della formula scambiamoci un segno di pace.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp