Crea sito

Caserta. Niente reddito di cittadinanza ad un 53enne senza fissa dimora e disoccupato

In un comune della provincia, ad un 53enne senza lavoro, senza fissa dimora e che vive di espedienti è stato negato il reddito di cittadinanza.
Paolo Esposito (nome di fantasia) separato dalla moglie, si è ritrovato senza residenza perché non ha una casa dove risiedere ed è stato cancellato dalle liste elettorali.
Varie problematiche ed il fatto di non essere auto munito (non potendo permettersi per motivi economici di mantenere un’automobile) rendono difficile trovare un impiego, anche in nero e qualche collaborazione occasionale che implica il raggiungimento del luogo di lavoro con l’auto.
Siamo a Calvi Risorta, i mezzi pubblici coprono bene solo le fasce di orario scolastico; ma il problema più grande per Paolo è la mancata residenza e l’assenza della figura dell’assistente sociale nel proprio comune che possa seguirlo.
“Quello che più fa rabbia è vedere una persona che effettivamente ha bisogno del reddito di cittadinanza- fa sapere la persona che ha segnalato in redazione questa vicenda – ed altre che con furbizia ed ingegno riescono a percepirlo, anche quando probabilmente non ne hanno bisogno”.