Crea sito

Capua. Gli alunni del Pizzi parlano di Calabritto (Av)

(Antonella Ricciardi) Ancora un riconoscimento, per il Liceo “Pizzi” di Capua: la quinta A delle Scienze Umane, ha partecipato ad una trasmissione televisiva, cui è stata invitata poichè i suoi alunni sono risultati vincitori del premio della Camera di Commercio “Storie di alternanza”. Il lavoro premiato riguardava un progetto di valorizzazione del territorio, svoltosi a Quaglietta (frazione del comune di Calabritto), nell’alta valle del fiume Sele: in provincia di Avellino. Il minuscolo villaggio rurale, di poco più di 460 abitanti,  un tempo feudo di nobili famiglie, e caratterizzato da un suggestivo castello normanno, ha una bellezza antica, che ricorda un presepino: un paesaggio molto originale,  che è stata fatta meglio conoscere dagli studenti del Pizzi. Gli studenti, infatti, già da aprile, avevano soggiornato in un albergo diffuso, fatto quindi di varie abitazioni, nell’abitato montano, circondato da boschi: il tutto,  nell’ambito di un progetto di quella che fino a poco tempo fa si definiva “Alternanza Scuola-Lavoro”, e che oggi,  più precisamente, viene indicata con la definizione di “Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento”. I giovani liceali sono così divenuti ambasciatori di un luogo poco conosciuto, ma da non dimenticare, aiutandone la valorizzazione dell’immagine ed il riscatto sociale; del resto, maggiore conoscenza può portare anche turismo ed intensificare la cura dell’ambito storico-artistico. Gli alunni hanno così scattato foto, pensato slogan per i possibili visitatori e diffuso tali lavori soprattutto su moderni social, nel web, e soprattutto su You Tube. Molto originale è stato un cortometraggio, vero e proprio micro film, realizzato dagli alunni della quinta A, che ha rappresentato la leggenda del fantasma della dama bianca, che rivendicherebbe il suo radicamento nel castello normanno: incontro tra la tradizione orale ed il mezzo di avanguardia che è You Tube.  Donne del borgo hanno aiutato con entusiasmo gli studenti del Liceo capuano, fornendo anche antichi costumi della tradizione di Quaglietta per il video sulla dama bianca, che è stato ulteriormente integrato da aspetti romanzati ed aneddoti, elaborati dagli stessi alunni.  Gli allievi del Pizzi hanno messo a frutto questa esperienza pure per valorizzare la ricchissima storia culturale-artistica di Capua:  addirittura realizzato un libricino interattivo per bambini, per un Museo diffuso: mezzi molto moderni, quindi, per un messaggio senza tempo. Il lavoro degli alunni è stato così reso più conosciuto, appunto, in una trasmissione televisiva di una emittente televisiva locale di Ischia, poichè il tutor esterno del progetto era di Ischia: Danilo Murra, che ha guidato gli alunni, divisi in settori vari,  nel realizzare pagine nel sito  Facebook che promuovevano, con mini spot pubblicitari, un marketing a favore di Quaglietta. La trasmissione era volta, del resto, a promuovere imprenditorialità giovanile ed a rimarcare formazione, competenze e creatività degli studenti. Le professoresse del Liceo “Pizzi” che hanno partecipato, guidando attentamente la classe, sono state Marina Del Giacomo, Nunzia Coppola ed Assunta Cipullo.  Anche in questa occasione, così, la fiducia negli studenti del Liceo Pizzi è stata veramente ben riposta: la loro risposta al coinvolgimento è stata spontanea, costruttiva;  sono emersi dei talenti nell’incontro con un luogo dal fascino arcaico e dal futuro pienamente nel mondo dell’oggi.

Manda un messaggio WhatsApp
Invia WhatsApp