Crea sito

Maddaloni. Un pezzo di Caserta nel Museo di Fausto Coppi

Presentate nel salone del Museo Archeologico Calatia di Maddaloni le foto dell’archivio fotografico Riccardo Carbone di Napoli – oltre 500.000 tra foto, diapositive e lastre fotografiche che raccontano Napoli e la Campania nel secolo XIX° – che attestano il passaggio di Fausto Coppi per Maddaloni nei pressi della stazione ferroviaria quando, in allenamento per il Giro di Campania 1956, trova il passaggio a livello chiuso, viene riconosciuto dai tifosi e rilascia autografi.
La serata organizzata dalla Cartoleria Punto 2 di Angelo Letizia con il supporto della Sez. UNAC di Maddaloni, il patrocinio della Città di Maddaloni e la collaborazione della famiglia Marzaioli era il primo evento di avvicinamento alla premiazione della 3ˆedizione del Premio letterario “Bici & Parole Memorial Alberto Marzaioli” la cui partecipazione, gratuita, dovrà avvenire entro il 28 febbraio 2020.

Hanno partecipato all’incontro il direttore del Museo Archeologico Antonio Salerno, il vice sindaco di Maddaloni Gigi Bove, il direttore della redazione sportiva di TGR Campania/Rai 3 Gianfranco Coppola, il rappresentante dell’archivio fotografico Carbone Giovanni Nicois. Ha inviato un videomessaggio di saluto il figlio del “campionissimo” Faustino Coppi. Le foto sono state proiettate e descritte da Angelo Letizia mentre Amedeo Marzaioli, che ha condotto la serata, ha annunciato che quanto prima un pezzo di Ercole di Caserta dove Fausto Coppi fu militare andrà ad arricchire il Museo del Campionissimo di Castellania. Si tratta della credenza del Ten. Towell della RAF presso il quale Coppi svolse le mansioni di attendente e che arredava l’appartamento preso in fitto nel Palazzo Antonucci alla via S.Vito,14. Tale credenza è giunta fino ai giorni nostri e l’attuale proprietaria Sig.ra Anna Antonucci ha deciso di donarla al Museo del Campionissimo come gesto di affetto e di ammirazione per il campione piemontese e le sue imprese. La credenza si trova ora presso un restauratore di Tortona e quanto prima sarà sistemata nel Museo. Accanto ad essa una targa ne racconterà la storia: “Questa credenza arredava l’appartamento al 1° piano di Palazzo Antonucci ad Ercole di Caserta alla via S. Vito, 14 preso in affitto dal tenente inglese della RAF Ronald Smith Towell e presso il quale il caporale Fausto Coppi svolse le mansioni di attendente dal novembre 1944 al 29 aprile 1945. La credenza viene donata al “Museo del Campionissimo” dall’attuale proprietaria sig.ra Anna Antonucci in memoria della cara mamma sig.ra Maria, proprietaria all’epoca dell’appartamento dato in fitto che, in collaborazione con l’altra figlia Maria Giovanna, ha custodito la credenza fino ai giorni nostri e che chiamava il futuro campionissimo “il mio Faustino”.

Il trasloco della credenza da Ercole di Caserta a Caserta è stato effettuato dalla ditta edile Giovanni Albigese di Maddaloni.

Il trasloco da Caserta a Castellania è stato invece effettuato gratuitamente dalla ditta Trasporti e Traslochi “Città di Caserta” di Giovanni Pignataro in omaggio alla memoria del padre Ciro, ex ciclista e tifoso di Coppi.

Tutte le operazioni riguardanti tale credenza sono state organizzate e coordinate dai dirigenti ciclistici casertani Amedeo Marzaioli e Angelo Salvatore Letizia di Maddaloni e Pasquale Ventriglia di Sala di Caserta, grandi amici coppiani”.